autore

Pizzaleo Luigi


Note biografiche

Nel 1997 si è laureato in Lettere all'Università di Chieti. Ha conseguito i diplomi di Pianoforte e Composizione a Pescara e il diploma di Musica Elettronica a L'Aquila. È stato allievo di Michelangelo Lupone. Successivamente ha conseguito sempre a L'Aquila il biennio specialistico in Musica e Nuove Tecnologie.
Ha conseguito un dottorato di ricerca in Filologia Romanza all'Università di Roma - La Sapienza nel 2006. Ha realizzato gli apparati (scelta, note e introduzioni ai testi) per l'edizione del Poligragico dello Stato delle opere di Petrarca (a cura di Edoardo Sanguineti) e per i volumi Trattatisti del Quttro e Cinquecento e Prosatori del Duecento e del Trecento a cura di Corrado Bologna. Ha partecipato all'ultimo Congresso Internazionale di Musica e Tecnologie di Siviglia (2008) con un intervento sulle interfacce e la nuova liuteria, di prossima pubblicazione negli Atti. Ha progettato e realizzato con lo scultore Domenico Troiani l'arpa a vetro, uno strumento di nuova liuteria per l'esecuzione e l'improvvisazione della musica elettronica.
Sue composizioni elettroniche e strumentali sono state eseguite in Italia - a Roma (Festival "Arte-Scienza" 2006 e 2009, EMU-Fest 2010), Milano (Festival "Cinque Giornate" 2009 e 2010), Salerno, Pescara, Celano - e all'estero - Cordoba (Argentina), IV, VI e VII edizione delle Jornadas Argentinas de Musica Contemporanea, Belgrado (Meditazione per due voci, percussioni e live electronics, Jugoslovensko Dramsko, 2008), Friburgo (Quattro meditazioni per violino e live electronics, Experimentalstudio des Sud West Rundfunk, 2011, Praga, Festival Konvergence, 2011 - L'viv, Festival International de Musique Contemporaine Contrastes, 2011), Kiev (Festival International Music Kiev Fest - 2011).
Ha realizzato su commissione della Società dei Concerti "B. Barattelli" l'opera per soprano, violoncello, coro di voci bianche, attori ed elettronica "Orfeo", su testo originale di Gianluca Gigliozzi, in occasione del Quattrocentesimo anniversario dell'Orfeo di Monteverdi (L'Aquila, Teatro San Filippo 2007). È tra i fondatori del gruppo GRA/D- Gruppo Ricerche Analogiche e Digitali con cui ha realizzato lo spettacolo intermediale "La ballata dell'infinito universo", su testo proprio (Roma, Goethe Institut, 2009); con l'Ensemble Café Lunaire, di cui è stato fondatore, ha realizzato Mottetti, concerto intermediale per tuba, flauti, voce femminile, pianoforte, video e live electronics su testi di Nicola Fidanza (Teramo 2010) e con cui con cui ha inciso nel 2009 l'album Atlante per la Cinik Records di Roma..
Finalista del Concorso "F. Evangelisti", ed. 2009, ha ricevuto una menzione per Visioni della terra per voce femminile e live electronics; ha conseguito nel 2011 il terzo premio al concorso "Valentino Bucchi" a Roma con Majdanpek per sette strumenti e tre voci maschili; finalista al concorso "Henry Dutilleux", ha conseguito il terzo premio con Song of the Dead Beggar, per soprano e quattro flauti; recentemente ha vinto il Premio Fedora per la realizzazione delle musiche di Butterfly Effect, coreografia di Ismael Ivo per il festival Tones of the Stones (prima assoluta il 7 luglio 2012).
Autore di software didattici e di utility per il protocollo Open Sound Control, ha realizzato con il gruppo NUME-Nuova Musica per l'Educazione, di cui è fondatore con Marco Giordano e Maria Clara Cervelli, la Tangible User Interface Metis, presentata al Festival della Scienza di Genova nel 2010 e alla trasmissione radiofonica Radio 3 Suite nel 2011; sempre con NUME ha realizzato l'installazione sonora interattiva "1023" al Festival delle Arti Elettroniche di Camerino nel 2011. Ha realizzato, in collaborazione con lo scultore Domenico Troiani, l'arpa a vetro, strumento per l'esecuzione live di musica elettronica, presentata a Milano (Festival 5 Giornate 2010, Palazzo Reale) e il PipePlate (detto anche Elettrozappa) altro strumento per la performance elettroacustica live, con il quale ha realizzato un'improvvisazione per oud ed elettronica con l'artista e performer Hasan Hujairi (Amsterdam, Studio STEIM, Concept Stage n.3)
Svolge attività didattiche e seminariali nel campo della musica elettroacustica. È stato professore a contratto di di Storia della Musica Elettroacustica al Conservatorio di l'Aquila e Protocollo MIDI al Conservatorio di Salerno.
Attualmente svolge una ricerca sulla musica elettronica a Roma neglia anni Sessanta come dottorando presso l'Università di Firenze. È Docente di Storia della Musica Elettroacustica al Conservatorio di Roma.


Diventa sponsor

Opere

Canto antelucano S El - 2011

Il lavoro dell’orafo 2Sx El - 2019

Illudio X A B Fisa Cbs El - 2016

Ingressus B L.el - 2010

Majdanpek Voci & Ens+ S - 2011

Meridiano S/A/B L.el - 2010

Meridiano S/A/B Pf - 2010

Trio Fl A Pf - 2009

Undici pezzi S Pf - 2011


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.236.112.98 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy