autore

Giuliano Giuseppe


Note biografiche

Ha compiuto gli studi di composizione al Conservatorio di S. Cecilia con Guido Turchi, e successivamente presso l’Accademia di S. Cecilia con Goffredo Petrassi ha seguito corsi di composizione con Karlheinz Stockhausen, John Cage, Morton Feldman, musica elettronica con Franco Evangelisti, Luigi Nono e Hans Peter Haller a Freiburg in Germania, e direzione d'orchestra con Franco Ferrara. Altri suoi studi comprendono il pianoforte e la filosofia del medio ed estremo oriente (Cina - India).
Interpreta come pianista il repertorio contemporaneo, lavorando anche come improvvisatore di free Jazz, inoltre ha realizzato in concerto la regia del suono di importanti composizioni elettroniche di K. Stockhausen, L. Nono, I. Xenakis, B. Maderna, ed altri autori contemporanei.
Alcune delle sue opere sono state commissionate da RAI radio 3, Accademia Chigiana Siena, Darmstadt Internationale Ferienkurse, ARI / IRCAM Paris, Centre de la voix Royaumont, Studio CCMIX Paris – centre de recherche I. Xenakis, Contemporary music ensemble Moscow, Akyoshiday International Festival and seminars Japan, Cité de la musique Paris, Heinrich Strobel Stiftung SWF – Germany, Orchestre des flûtes français Paris, Festival Manca Nice, Biennale di Venezia, Festival Pontino, Pro Helvetia – Suisse, Festival Sound ways St. Petersburg.
Sue composizioni sono state eseguite e radiotrasmesse nell’Unione Europea, Russia, Canada, USA, Messico, Australia, Cina, Giappone, presso istituzioni come IRCAM Paris, Darmstadt Internationale Festival, WDR Kôln, Gouldbenkian Foundation Lisboa, EMAS London, Huddersfield Festival, Centre G. Pompidou Paris, Teatro alla Scala Milano, Teatro La Fenice Venezia, Festival de Genere, Roma Università La Sapienza, Biennale di Venezia, Festival Alternativa and Autumn Festival Mosca, Melbourne University, Sydney University, Fylkingen/Sweden, Banff festival Canada, Accademia Chigiana Siena, Teatro Carlo Felice Genova, Dresden Musiktage, International week of new music Bucarest, Gaudeamus, Akiyoshidai Festival Japan, Elektron Festival, Stockholm, Musica y Escena Mexico City, Berliner Ensemble Theater, Festival Sound ways St. Petersburg, Berkeley University, San Francisco USA, Cité de la musique Paris, Schloss Solitude Stuttgart, Università di Milano, RAI radio 3, BBC London, Radio France, SWF Germany, NHK Japan.
Le esecuzioni della sua musica sono state interpretate da prestigiosi solisti, fra cui Arditti string quartet, Pierre Yves Artaud, Bruno Canino, Antonio Ballista, Roger Heaton, Barrie Webb, Daniel Kientzy, Mark Pekarsky, Alexandre Ouzounoff, Enzo Porta, Giancarlo Schiaffini, Fernando Grillo, Manuela Galizia, Ingrid Caven, Brenda Mitchell, Mayumi Miyata, Rohan de Saram, Nicholas Isherwood, Magnus Andersson.
Nel 1987 ha fondato a Milano lo Studio ES per la produzione e lo sviluppo della musica elettronica, ed é stato direttore artistico dal 1988 al 1994 del Festival di musica elettronica (ES), in collaborazione con il Comune di Milano, la Provincia di Milano, la Regione Lombardia e il Teatro alla Scala.
La sua attività di insegnamento e seminariali si è svolta in USA come assistente di G. Petrassi alla Juilliard School di New York; in Germania, dal 1986 al 1994 docente presso gli Internationale FerienKurse di Darmstadt; e quindi all’Università di Bologna – DAMS, all’Universität der Künste Berlino, all’Universität für Musik und darstellende Kunst Wien, al Real Conservatorio Superior de Musica, Madrid, in Giappone presso la Irino Foundation e presso l’Akiyoshidai Festival and seminare, in Russia con un masterclass presso il Conservatorio Ciaikowsky di Mosca e il Conservatorio di St. Petersburg, in Cina con seminari presso l’Università di Pechino e la Jinan Teachers University (Shandong).
Dal 1984 insegna composizione al Conservatorio G. Verdi di


Altre note

-- La sua poetica si rivolge sia ad un’espressività di derivazione dalla grande tradizione classica, come alla ricerca di nuovi campi sonori e nuove concezioni musicali, quali la composizione algoritmica, le forme a geometria modulare, il decostruttivismo, i sistemi stocastici, l’alea, in sinergia con le nuove possibilità espressive fornite dall'elettronica e dall'informatica, con esperienze di lavoro oltre che nella musica strumentale, anche nei campi della computer music, live electronics, interazioni artistiche di genere misto, sonorizzazioni ambientali, multimedia.


Diventa sponsor

Opere

Beslan Requiem 4Sx El - 2006


Kientzy Route 99 Sx El - 2014

Random S Sx L.el - 1993

Tempi della mente Sx.ens - 1986


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 18.204.55.168 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy