di Peretti, Pier Damiano

Piece extatique

A Pf - 2013 - 14'

Dedicatario: Grandesso, Damiano


Dettagli opera

Ha vinto il primo premio all’International Music Tournament 2016.

 


Commento all'opera

«Esprimere in musica il mutevole fenomeno dell’estasi, sia essa mistica o sensuale (ma non sono in realtà categorie alquanto affini tra loro?). Tanto mi ero prefissato approcciando un organico finora estraneo al mio comporre, spingendomi verso lidi prossimi al “profumo” di Alexander Scriabin; è infatti all’autore de Le Poème de l’Extase (1905/08) che il pezzo rende omaggio. Esso è suddiviso in più sezioni, collegate tra loro da vari rimandi formali e motivici.
All’apice del lungo melisma introduttivo, il sax va a collidere con uno scintillante “scampanìo” del pianoforte [01:11]; ne consegue una lenta ascesa [02:04] che vede i due attori interagire a vicenda.
La linearità dell’azione è interrotta dal successivo Recitativo [03:12], la cui parte pianistica (qui allargata ad effetti rumoristico-percussivi) rievoca il punteggiare dell’antico basso continuo.
Nel suo incerto vacillare tra battuta binaria e ternaria (Tempo di Gymnopédie, tranquillamente ritmato), la sezione centrale [04:03] allude alle movenze un poco lascive delle celebri pagine pianistiche di Erik Satie - vi si potrà intravedere la deformazione di un valzer lento.
Il secondo Recitativo [06:42], una trasognata cadenza memore di episodi precedenti, sfocia quindi nel parossismo della Danse extatique [07:59], in classica forma di Rondò; qui i due strumenti convergono nella linearità parallela del refrain, contrapponendosi in modo più serrato nei couplets intermedi. Scosso da una ripresa dello scampanìo pianistico iniziale [09:30] il vigore ritmico si dilegua progressivamente, fino allo stremato “ultimo respiro” del
sax [11:07].
Il lavoro è in gran parte ispirato dall’ultimo verso del testo scriabiniano Poème de l’Extase (Und es hallte das Weltall /Vom freudigen Rufe /Ich bin!); il rapporto tra i due strumenti è pertanto connesso alle suggestioni di una “risonanza” tanto acustica quanto interiore.» (Dalle note nel CD “Mosaici Immaginari, New Music for Saxophone”)

 


Registrazioni

CD • Mosaici Immaginari, New Music for Saxophone • D.Grandesso/Sx & vari • Azzurra Music S.r.l. • 2017 • con musiche di M.Pagotto, L.Schiavo, G.Giacomazzo, F.Zattera, P.D.Peretti.


Diventa sponsor
 
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.229.117.123 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.