IL SAXOFONO ITALIANO

è

in 

cerca

di

eredi

 

di Teani, Stefano

Tre canti delle Pietre di Stazzema

Sx Org - 2014 - 8'

Dettagli opera

Prima esecuzione assoluta il 3.8.2014 presso la Chiesa di Sant'Anna di Stazzema (LU) per i ‘Concerti e conferenze a Sant'Anna di Stazzema’, da parte di Isabella Stabio al saxofono e Stefania Metadell all’organo.

 


Commento all'opera

«Tre Canti delle Pietre di Stazzema nasce nella primavera 2014  per essere eseguito nella chiesa di Sant’Anna di Stazzema. Il suo intento è dunque quello di raccontare, seppur in modo particolare, il noto eccidio nazista.

Il brano è diviso in tre canti, ciascuno indipendente ma indissolubilmente legato agli altri.

Il primo muove dall’idea di poter evocare lo spirito, cioè il ricordo ancora vivo, che hanno serbato le mute pietre di Stazzema, presenti allora come oggi.

Il secondo è una preghiera e, al tempo stesso, un’accusa che le Pietre muovono con vigore allo Spirito Universale, domandando pietà e recriminando per quanto accaduto.

Nella transizione che va dal secondo al terzo brano, i lunghi accordi dell’organo hanno la funzione simbolica di descrivere l’apparizione dell’invocato Spirito Universale che, nel terzo e ultimo canto, appare, risponde e redime.

Alcune particolarità a livello grafico e interpretativo. Il primo brano presenta una sorta di cadenza iniziale per Clarinetto solo. Questa simboleggia la strage vista dagli “occhi” delle Pietre. Evidentemente non ho posto l’accento sulla strage in sé quanto sugli effetti emotivi che ciò provoca nei testimoni muti, effetti descritti dal resto del primo canto.

Nel secondo l’andamento è circolare, con un iniziale ostinato e poi un’alternanza accordale ciclica, come se l’invocazione fosse un rituale vero e proprio. La presenza di semibrevi e minime, inoltre, allude graficamente alle protagoniste del rituale, le Pietre. Questo brano non presenta tonalità in quanto ho voluto attribuire una forte corrispondenza fra l’armatura in chiave e il concetto ivi descritto, dando luogo a:

– Descrizione della tragedia (I canto), Minore

– Accusa a Dio (II canto), Atonale

– Perdono (III canto), Maggiore.»


 

Riparatori della zona:

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: Non siamo riusciti a stabilire la tua posizione dal tuo indirizzo

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.