di Berni Attilio

Saxofoni d'epoca

Teoria - 1996 - CentroStudiMusicali "Torre in Pietra"

Dettagli opera

Saxofoni d'epoca - Le origini, i modelli, i costruttori.


Commento all'opera

- «Il senso di questo booklet sta nel raccontare la "storia" di un oggetto che seduce una larga fascia di pubblico oltre al musicista professionista.» ... «Oggi la cultura del saxofono in Italia è abbastanza sviluppata ma, con pregiudizio, si considera di livello apprezzabile soltanto l'attuale produzione di una o due case costruttrici sminuendo le altre, inoltre quasi nulla si conosce a proposito dei modelli vintage.» … «Questo opuscolo tenta di rendere giustizia a quella produzione artigianale, soprattutto americana, che dagli inizi del XX° secolo ha contribuito in maniera così determinante allo sviluppo tecnico ed alla diffusione del saxofono, e si propone come prima generale guida, senza la presunzione di essere completa ed esauriente, per una più consapevole scelta del proprio strumento.» (dalla Premessa dell'autore al "Saxofoni d'epoca").


- «"Nel 1919 Jean Cocteau, ascolta in un locale una band americana e racconta ai suoi amici di aver visto "un'orchestra che suonava con dei banjo e delle grosse pipe di nichel ". Benche' francese egli non sapeva che la pipa di nichel era stata inventata e diffusa nel suo paese. Il saxofono da allora ha fatto molta strada, da anonima pipa di nichel e' diventato un oggetto desiderabile ed agognato da molti, da parente lontano e bastardo del clarinetto relegato ad avvilenti manovalanze bandistiche a strumento re del jazz capace di esprimere rabbia, desideri, sonorita' ed umori piu' disparati..." Adolphe SAX Il suo vero nome era Antoine-Joseph, ma fu sempre chiamato Adolphe, egli nacque a Dinant (Belgio) il 6 Novembre 1814. Fin da bambino mostro' spiccato interesse e dimestichezza con gli utensili del laboratorio del padre (va ricordato che il padre di Adolphe, Charles Joseph, era gia' un apprezzato costruttore di strumenti musicali) divertendosi a costrutire per se' stesso dei giocattoli o piccoli strumenti. A dodici anni sembra sapesse gia' tornire il legno del clarinetto e lavorare tutte le sue chiavi. Studio' il flauto, il clarinetto e armonia rivelandosi un eccellente strumentista. Il senso di questo booklet sta nel raccontare la storia ed il mistero di un oggetto che seduce una larga fascia di pubblico oltre al musicista professionista. Questo opuscolo tenta di rendere giustizia a quella produzione artigianale, soprattutto americana, che dagli inizi del XX secolo ha contribuito in maniera cosi' determinante allo sviluppo tecnico ed alla diffusione del saxofono, e si propone come prima generale guida, senza la presunzione di essere completa ed esauriente, per una piu' consapevole scelta del proprio strumento. La pubblicazione di 64 pagine, con foto e descrizioni dei modelli piu' ricercati tratta di tutte le case costruttrici piu' famose, dalla Conn alla Selmer, dalla Martin alla Buescher, con matricolari e schede tecniche per ogni modello di saxofono. Prima ed unica fonte a livello mondiale, tratta della storia di questo affascinante strumento con competenza, dovizia di particolari, informazioni particolareggiate sulle tecniche di costruzione dei saxofoni e numerosi aneddoti.» (da http://www.centrostudimusicali.it/)


Diventa sponsor
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.230.1.126 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy