IL SAXOFONO ITALIANO

è

in 

cerca

di

eredi

 

di Tessadrelli, Luca

Et, Et, Et... Rebus

Q - 2022 - 7’30”

Riferimento: Sammarco, Fabio


Dettagli opera

Quartetto di saxofoni "Et, Et, Et... Rebus", da un affresco bergamasco raffigurante S. Stefano - Op. 158.

Al M° Fabio Sammarco, con profonda stima.

Prima doppia esecuzione assoluta il 22 gennaio 2023, a Bergamo, presso la Chiesa di San Nicolò ai Celestini, da parte dei Vagues Saxophone Quartet (Andrea Mocci - Sax Soprano, Francesco Ronzio - Sax Alto, Mattia Quirico - Sax Tenore, Salvatore Castellano - Sax Baritono). Tale evento rientra nel progetto concertistico ideato dal poeta e promotore culturale Alessandro Bottelli, nato per valorizzare, grazie a brani strumentali creati ad hoc dai compositori, il patrimonio artistico-culturale del territorio.

 


Commento all'opera

«NOTA DEL COMPOSITORE

C'è poco da stare allegri. S. Stefano fu, in assoluto, il primo martire cristiano di una lunga serie. Quando subì la lapidazione, era presente (e forse partecipante all'omicidio) San Paolo, non ancora convertito sulla via di Damasco, certamente impressionato dalla fede del martire. Dunque orrore per la morte di un giovane traboccante di entusiasmo e spiritualità, non ancora trentenne. Eppure, prima di spirare, il santo chiese a Dio il perdono per i propri assassini. È questa, in estrema sintesi, l'anomalia, il salto quantico del Cristianesimo, che si fonda sul principio Et, et, et..., atto a integrare e assorbire le differenze, che pratica il perdono. Le dinamiche della natura umana (paura, vendetta, egoismo), in S. Stefano si convertono in prospettiva ultraterrena e arcana (abbandono fiducioso a una dimensione altra, a-temporale, eterna).
SIMBOLOGIA SONORA

Primo dei 7 diaconi scelti a Gerusalemme dalla comunità cristiana per aiutare gli Apostoli, S. Stefano ne fu il primo martire.

I 7 diaconi sono simboleggiati dai 7 suoni della SCALA REBUS, teorizzata da Rodolfo Crescentini, che ingloba tutte le tipologie di scale (vedere l'esempio nella pagina precedente), proprio come l'Et, et, et cattolico… » [per il continuo vedi note introduttive in partitura]


Partitura

TessadrelliL-EtEtEtRebus-Q-sc

 

Parti

TessadrelliL-EtEtEtRebus-Q-p

 

 
 

Riparatori della zona:

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: Non siamo riusciti a stabilire la tua posizione dal tuo indirizzo

Per informazioni e contatti

Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.