Fl A V Va Vc - 1996 - 4'

Commento all'opera

«[...] è un brano di profonda ispirazione, dedicato al fratello pianista Mauro Paolo scomparso nell'Agosto '96.
Il compositore si pone come osservatore immaginario di un'onda di risonanza.
Partendo da uno sfondo comune, gli strumenti seguono la progressiva ascesa del violoncello, ricadendo uno alla volta sullo sfondo.
Pur rispettando le loro caratteristiche, gli strumenti tendono via via a fondersi in una gestualità comune.
Il violoncello, disposto al centro dell'organico, funge da fonte sonora, mentre gli altri strumenti svolgono una funzione di riverbero, distorsione e continuazione dei suoni.
Più che ad una ricerca degli effetti strumentali, l'attenzione del compositore è rivolta alla manipolazione dei parametri altezza, intensità e ritmo.
Tra i molteplici rapporti strumentali, il Sx può essere contrapposto al flauto, condividendone comunque, in alcuni momenti, il ruolo di antagonista verso il resto dell'organico». (da Ceschini)


Registrazioni

[CD • Minella, Liturri, Scagliola, Monopoli - Mario Caroli - flauto, Claudio Ceschini - sassofono, Fabio Cafaro - violino, Michele Cataldo - viola, Claudio Mastrangelo - violoncello - Sorriso Edizioni Musicali CMCD 015 - 1997]


Diventa sponsor
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 34.204.174.110 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.