autore

Vlad Roman


Note biografiche

Nato a Cernauti in Romania (oggi Cernovtzy in Ucraina), conseguì il diploma di Pianoforte prima di trasferirsi in Italia a 19 anni, nel 1938, dove ottiene la cittadinanza nel 1951.
A Roma ha frequentato l’Università e fu allievo di Alfredo Casella nei corsi di perfezionamento all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dove ottenne il diploma nel 1942. Nello stesso anno una sua composizione ('Sinfonietta') ottenne il Premio Enescu.
Nella sua attività artistica ha vestito i panni di compositore e di pianista come quelli di critico musicale e conferenziere, sempre con una preparazione culturale da essere di riferimento per tanti.
Non vasta ma di rilievo la sua produzione di musica per il cinema, colonne sonore, musica sinfonica, balletti, musica da camera e numerose la sue rilevanti pubblicazioni musicologiche: è autore di importanti opere saggistiche tra le quali Capire la musica (1989), Introduzione alla civiltà musicale (1988), Storia della Dodecafonia (1958), Stravisky (1958), Dallapiccola (1957).
Fra i suoi lavori dimaggior rilievo si ricordano le 'Cinque elegie su testi biblici', 'Melodia variata' e il celebre ciclo de 'Le stagioni giapponesi, 24 Haiku', tutte composte negli anni '90. Sue anche musiche per film e di scena, come la colonna sonora di 'La beaute' du diable' di Rene' Clair, o il commento musicale a 'Racconto di un affresco', film di Luciano Emmer sul Giotto della Cappella degli Scrovegni.
Insignito di prestigiose onorificenze (ottenne il Premio Enescu nel 1942, nel 1950 ha ottenuto il Nastro d'Argento per le sue composizioni cinematografiche, nel 1974 la National University of Ireland di Dublino gli accordò il titolo onorario di Dottore in Musica, dal 1991 è stato eletto membro della Koninlijke Academie voor Wetenschappen, Letteren en Schone Kunsten del Belgio ed ha inoltre ricevuto il grado di Commandeur des Art et des Lettres della Académie des Arts et des Lettres francese).
Nel secondo dopoguerra si fece apprezzare internazionalmente anche come musicologo e conferenziere: nel 1954 e 1955 tenne corsi di musicologia alla Summer School of Music di Dartington Hall e partecipòa congressi e seminari in tutta Europa, in America ed in Giappone.
Alte le cariche ricoperte: Direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana (1955-1958 e 1966-1969); Direttore artistico del Teatro Comunale di Firenze (1968-1972), Direttore artistico dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino (1973-1989), Presidente della Società Aquilana dei Concerti (1973-1992), Presidente dell'Accademia Filarmonica Romana (1994-2006), membro del comitato direttivo dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. È stato Direttore artistico del Teatro alla Scala di Milano e Sovrintendente del teatro dell'Opera di Roma.
Dal 1958 fu Direttore della sezione musica dell'Enciclopedia dello spettacolo e dal 1967 ha condiretto la Nuova Rivista Musicale Italiana. Dal 1980 è stato per due anni presidente della Cisac (Confederation Internationale des Auteurs et Compositeurs), dal 1987 al 1993 è stato presidente della Siae (Societa Italiana Autori ed Editori) di cui è stato successivamente nominato Commissario Straordinario del 1994 al 1996.


Diventa sponsor

Opere

La fantarca O.+ Sx - 1967

La strada sul caffè O.+ Sx - 1942/43

La strada sul caffè O.+ Sx - 1942/43

Masques ostendais O.+ Sx - 1959


Ticinella Fl Ob Cl Sx Fg - 1941


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.236.112.98 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy