autore

Petrarca Stefano


Note biografiche

Ha studiato pianoforte e composizione con la Maestra Biondi-Paris, tromba con M. Bartoletti e chitarra da autodidatta; nel 1983 ha conseguito il diploma del corso di Musica Elettronica tenuto da G. Nottoli presso il Conservatorio "L.Refice" di Frosinone. Attivo anche nel campo della ricerca sull'uso del computer in musica, ha lavorato dal 1978 al 1982 insieme a G.Nottoli al progetto "Musica" presso l'Istituto di Acustica Corbino del CNR (Roma); nel 1981 si è laureato in Matematica all'Università di Roma con una tesi dal titolo "Modelli matematici per l'uso del computer in musica".
Ha lavorato dal 1982 al 1983 al SIM di Roma; nel 1980 ha fondato, insieme ad altri musicisti, lo Studio per la ricerca elettroacustica musicale (STREAM) di cui attualmente è il responsabile. Ha partecipato a tutti i Colloqui di Informatica Musicale (organizzati dall'Associazione di Informatica Musicale - AIMI - di cui è stato socio per 16 anni) tenuti dal 1979 al 1991 con memorie o poster e nel 1982 ha partecipato, come membro del SIM, all'International Computer Music Conference di Venezia con un intervento dal titolo "L'uso di tecnologie digitali avanzate per scopi musicali".
È autore di lavori per complessi da camera, strumenti solisti, nastro magnetico, sintetizzatori in tempo reale eseguiti in concerti e in trasmissioni radiofoniche.
Coerentemente a tutta la sua attività, è autore del libro “Matematica per la Musica e il Suono” edito da Aracne editrice.
Riporto solo alcuni elementi della sua attività di produzione Hardware e Software: Sistema SNT (scritto in Fortran e Assembler su PDP11/04) per la sintesi del suono, Roma 1981; Sistema SAU (sistema per acquisizione universale), Roma 1987; autore, insieme a F. Lucchese, del programma Softnews, Roma 1989; autore, insieme a Riccardo Bianchini, Maurizio Gabrieli e Giovanni Piazza del programma HyperMusic per l'autoistruzione musicale, Roma 1991; autore, insieme a G. Piazza, F. Ferrari, G. Martini, D. Corcione e con il coordinamento di L. Branchesi, del sistema multimediale MUSE presentato al CEDE (Centro Europeo dell'Educazione), Frascati 1996, 2000 e versione definitiva 2001; autore del programma di misurazione Metrics (Roma 1999).
Dal 1990 è socio dell'associazione Musica Verticale che dal 2002 presiede.
Dal 1983 è docente di ruolo di Sistemi e Automazione presso l'ITIS per l'Informatica "E. Fermi" di Roma. Dal 2001 al 2011 è stato docente esterno di Informatica musicale e Matematica presso il Conservatorio S. Cecilia; dal 2015 è docente di Elettroacustica e di Modelli di Analisi e Trattamento digitale del suono nel biennio superiore di Musica elettronica presso il Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia.

 

 

 


Altre note

--«Secondo una tradizione millenaria, la Musica appartiene alle Scienze Matematiche. Se un personaggio come Pitagora (550 a.c.) ha inaugurato questa concezione, solo negli ultimi decenni, con la Musica elettronica e la Computer Music, la Matematica entra prepotentemente in tutti gli aspetti della produzione musicale; i modelli di composizione algoritmica sono un esempio di applicazione strettamente musicale; ma è nell'Analisi e nella Sintesi del Suono che la Matematica rivela in pieno la sua potenza.»


Diventa sponsor

Opere



 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 35.172.233.2 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy