autore

Mannino Franco

  1. Nato il 25/04/1924 a Palermo
  2. Morto il 01/02/2005 a Roma

Note biografiche

Allievo a Roma di Renzo Silvestri per il Pianoforte e di V.Mortari per la Composizione, ha subito intrapreso una intensa attività concertistica che si è ancor più estesa quando, dal 1952, si è dedicato alla Direzione d'Orchestra che lo ha portato nei maggiori teatri italiani ed esteri.
Nel 1950 ha vinto il premio Columbus negli Stati Uniti.
Dal 1957 ha esordito sul podio, dedicandosi soprattutto al repertorio novecentesco (Bartók, Berg e Kabalevski) facendo conoscere la musica di Dallapiccola in Unione Sovietica; in Russia, ha registrato venticinque dischi con l'Orchestra filarmonica di Leningrado ed è stato il primo direttore d'orchestra italiano invitato in Cina a dirigere le orchestre di Pechino e Shanghai. Dal 1982 ha diretto l'orchestra del National Arts Centre di Ottawa registrando, nel 1984, Italian Operatic Ouvertures, che ebbe un grande successo in America. Il 12 maggio 1997, ha diretto il concerto di apertura del ricostruito Teatro Massimo di Palermo e, il 23 luglio 2000, in occasione del Giubileo, dopo duemila anni il Colosseo ha riaperto alla musica, per la sua ‘Missa Solemnis Pro Jubilaeo Domini Nostri Tertio Millennio’, diretta da lui stesso, con l'orchestra, i solisti e il coro del Teatro dell'Opera di Roma.
Dal 1969 al 1971 è stato Direttore artistico del teatro San Carlo di Napoli. Nel 1970 viene eletto Accademico di Santa Cecilia a Roma e Presidente dell'Accademia Filarmonica di Bologna. Nel 1991 ha rassegnato le dimissioni da tutti gli incarichi ufficiali, in modo da avere più tempo da dedicare allo studio e alla creazione di nuove opere.
Personalità di spicco, nel contesto musicale italiano, deve molto alla sua capacità di scrivere musica mantenendosi sempre vicino alle più "accessibili" correnti della moda musicale colta o di interpretare abilmente le sollecitazioni intellettuali che gli pervengono all'occasione.
È autore di opere teatrali, sinfonie, concerti e molta musica da camera. Nella sua carriera ha scritto oltre 600 composizioni, fra cui 150 colonne sonore per il cinema (come autore di colonne sonore, ha vinto il David di Donatello per le musiche de ‘L'innocente’ di Visconti, curando anche quelle di ‘Ludwig’, ‘Bellissima’, ‘Gruppo di famiglia in un interno’ e ‘Morte a Venezia’. Ha scritto musiche anche per film di John Huston, Leonide Moguy e Mario Soldati.


Altre note

--In un’intervista, nel 1995, ho chiesto al M°Mannino di riassumere la considerazione che, nella sua attività, ha avuto del Saxofono:
«Ho sempre avuto una predilezione per il sax, tanto che una serie di mie fiabe ha per protagonisti gli strumenti della tavolozza orchestrale, dall'ottavino al contrabbasso, ed è intitolata: "Sax e i suoi fratelli -15 famiglie suonate".
La mia prima, fortunata, opera, "Vivì", comincia con un "solo" in tempo di blues eseguito da un Saxofono Contralto, il cui suono, dolce e struggente nel medesimo tempo, riporta il pubblico all'atmosfera anni cinquanta del melodramma.
Successivamente [...] per "Gli strumenti d'orchestra" [...] ho composto ben 7 pezzi per tutta la famiglia dei sax: [...] Ho cercato, in tutte queste composizioni, di sfruttare al meglio le possibilità melodiche e tecniche del singolo strumento.
Infine, da pochi giorni, [...], ho finito di comporre un Quartetto di saxofoni che ho chiamato "Meriggio". Ho voluto dare a questa composizione, racchiusa in un solo movimento, un carattere crepuscolare, carattere che tanto si addice alla formazione dei quattro Saxofoni i quali, nel loro insieme, producono dei "colori" particolari».


Diventa sponsor

Opere


I ritmi di Vivì O.+ Sx - 1961

Il diavolo in giardino O.+ Sx - 1963

Mario e il mago O.+ Sx - 1952

Mario e il mago O.+ Sx - 1952

Meriggio op.505 Q - 1995



Sinfonia n.10 op.410 Soli Coro & O.+ Sx - 1991

Vivì O.+ A - 1957


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.233.229.90 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy