autore

Ceccarelli Luigi


Note biografiche

È stato allievo di Walter Branchi, Guido Baggiani e Giuliano Zosi presso il Conservatorio di Musica di Pesaro per lo studio della Composizione e di Musica Elettronica dedicandosi quindi alla composizione musicale con le tecnologie elettroacustiche.
Autore di musica per strumenti tradizionali e/o elettronici la sua attività si svolge parallelamente sia nel campo della musica elettroacustica, che nel teatro musicale, inteso nelle sue forme più disparate. Ha ricevuto riconoscimenti internazionali tra cui è risultato vincitore a Bourges nel 2003 con la performance "Live*" e nel 1996 con "Birds", nel 2005 il premio OPUS del Conseil Québécois de la Musique (Canada), l'"Euphonie d'Or" nel 2004 al Concorso dell'IMEB di Bourges. Nel 2002 gli è stato assegnato il Premio UBU (premio della critica italiana dello spettacolo, per la prima volta assegnato ad un musicista), il Premio Speciale della Giuria al MESS Festival di Sarajevo e il Premio al Festival BITEF di Belgrado per lo spettacolo "Requiem". Nel 1999 ha ricevuto il premio Hear della Radiotelevisone Ungherese e nel 1997 e 1998 l'' "Honorary Mention" al concorso "Ars Elettronica" di Linz (Austria). Le sue opere sono state inoltre selezionate dall'International Computer Music Conference nelle edizioni '95 (Aharus), '97 (Tessaloniki), 99 (Pechino) e 2000 (Berlino), 2002 (Goteborg), 2003 (Singapore), 2008 (Belfast).
Ha realizzato varie opere radiofoniche tra cui i radiofilm "La Guerra dei Dischi" su testo di Stefano Benni, "I viaggi in Tasca" su testo di Valerio Magrelli, e "La Commedia della Vanità" di Elias Canetti con la regia di Giorgio Pressburger, tutti prodotti da Rai RadioTre. Numerose sono le opere di teatro musicale: "L'isola di Alcina, concerto per corno e voce romagnola", realizzato nel 2000 con la regia di Marco Martinelli e prodotto da Biennale di Venezia e Ravenna Festival. "Requiem", realizzato nel 2001 con i testi e la regia di Fanny & Alexander commissionato sempre dal Ravenna Festival e la musica per tre soli di danza su commissione della Biennale di Venezia. "Live*", opera di musica video e danza realizzata nel 2002 con Francesco Scavetta. Il Ravenna Festival gli ha inoltre commissionato tre opere di teatro musicale su altrettanti personaggi storici femminili di Ravenna: Galla Placidia, Francesca da Rimini, Teresa Guiccioli. Dal 1978 al 1994 ha collaborato con la coreografa Lucia Latour e con "ALTRO, gruppo di lavoro intercodice" realizzando numerosi spettacoli rappresentati in tutta Europa, tra cui il balletto "Anihccam" ispirato alle opere di Fortunato Depero.
Le sue musiche sono pubblicate su CD da RaiTrade, CNI, Luca Sossella Editore, Edipan, BMG-Ariola, Newtone Gmeb/UNESCO/Cime e Biennale di Venezia.

Le sue musiche sono state eseguite nelle più importanti rassegne internazionali tra cui: Redcat-Walt Disney Concert Hall (Los Angeles) Festival Inventionen (Berlino), Festival Europalia (Anversa), Festival Rien à Voir (Montreàl), Teatro Coliseo (Buenos Aires), Festival LIM (Madrid), Festival Musicalibera (Bruxelles), Conservatoire National De Lyon, Festival RomaEuropa, Festival Ars Musica (Bruxelles), Merkin Hall (New York), The Kitchen (New York), Royal Theatre (Copenhagen), Festival "Musica" (Strasbourg), "Settembre Musica" (Torino), Gulbenkian Foundation (Lisbona), Centre Pompidou (Parigi), Ultima Festival (Oslo), Victoria University (New Zealand), Fylkingen Ny Musik (Stockholm), Art Video Festival (Locarno), Teatro Comunale di Ferrara "Aterforum", "Mousonturm" (Frankfurt), Musik-hockshule (Colonia), Ravenna Festival, Festival Milano Musica, Festival de Musique Electroacoustique (Bourges) Accademia Filarmonica (Roma), Nuova Consonanza (Roma), Conservatorio Nazionale di Madrid, Coda Festival (Oslo), Mittelfest (Cividale del Friuli), Milano Musica (Milano), Tsinghua University Auditorium (Pechino), Teatro la Fenice (Venezia) e presso varie Università Americane, tra le quali University of Winsconsin-Madison, Northern Illinois University, North Carolina University, Backnell University, Connecticut College, Pittsburgh University.

È tra i fondatori del laboratorio per la produzione di musica informatica "Edison Studio" di Roma con cui ha realizzato vari lavori collettivi tra cui le musiche per i film muti "Gli ultimi giorni di Pompei" (1913) e "Das Kabinet des Doktor Caligari" (1919), è direttore dell'associazione "Musica Verticale", fondatore dell' Electravox Ensemble e titolare dal 1979 della cattedra di Musica Elettronica al Conservatorio di Musica di Perugia.


Altre note

«Nella realizzazione delle mie musiche impiego le tecniche della musica elettroacustica anche nell'uso degli strumenti tradizionali. Le mie opere si possono collocare in un'area che va comunque oltre quella della musica elettronica. il mio interesse è rivolto a tutti i suoni della musica strumentale della cultura occidentale senza distinzione di generi. In alcune mie opere si identifica chiaramente l'influenza della musica rock e di culture extraeuropee.
Considero il mio lavoro, più che una organizzazione di suoni, una organizzazione di eventi complessi nel tempo. In tutte le mie opere, anche in quelle puramente musicali, il suono dal vivo è considerato in rapporto con lo spazio e la percezione visiva. Per questo considero di fondamentale importanza il lavoro in relazione alle arti visive ed in particolare alla danza».


Diventa sponsor

Opere

Koan II S Pf.p - 1989

Marmo asiatico Sx El - 1993



 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 18.207.240.230 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy