autore

Cacciatore Maurilio


Note biografiche

Dopo gli studi di pianoforte, si diploma con il massimo dei voti in composizione sotto la guida di Fabio Cifariello Ciardi e si diploma brillantemente in musica elettronica nella classe di Luigi Ceccarelli presso il Conservatorio di Musica di Perugia. Parallelamente, si laurea a pieni voti in Comunicazione Internazionale presso l’Università per Stranieri di Perugia.
Nel 2004, ottiene una borsa di studio Erasmus per studiare composizione e musica elettronica presso l’Università di Gothemburg (Svezia). Negli stessi anni, segue i seminari di Giuseppe Di Giugno sul trattamento numerico del segnale sonoro (CEMAT, Roma).
Nel 2006 si trasferisce in Francia, dove si forma come compositore, diplomandosi in composizione con menzione très bien presso la classe di Ivan Fedele al Conservatorio di Strasburgo e ricevendo il premio Sacem 2008 per la sezione compositori. Con lo stesso docente, continua la sua formazione corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia di S. Cecilia di Roma. Tra il 2009 e il 2010 segue il Cursus I in informatica musicale all’IRCAM (Parigi). Oltre agli insegnamenti di Ivan Fedele, l’incontro con i compositori Michael Jarrell, Georges Aperghis e Yan Maresz, assieme al rapporto con interpreti come Armand Angster e Mario Caroli, contribuisce a delineare le sue prime idee estetiche e compositive.
È tra i membri fondatori dell’Ensemble L’Imaginaire di Strasburgo.
Nel 2006, é stato finalista al Concorso Internazionale di Composizione Music Today di Seoul (Corea del Sud) ed è stato selezionato dall’associazione americana Vox Novus per una serie di undici concerti in quattro continenti. Nel 2009 vince il concorso dell’Associazione Euritmia di Povoletto (Udine) con il brano Yakamoz, per pianoforte. Nello stesso anno, consegue la menzione d’onore al concorso internazionale “E. Carella” (Val Tidone).con Stesso Obliquo, per flauto e vibrafono.
Dal 2004, anno della prima apparizione all’estero al Siren Festival di Göteborg (Svezia), la sua musica è programmata in numerosi Paesi europei, negli Stati Uniti, in Corea del Sud, Giappone e Australia. I suoi lavori sono commissionati e sovvenzionati da importanti enti: Sacem, Ensemble Accroche Note, Voix de Strass, Fondazione Pomeriggi Musicali di Milano, La Muse en Circuit (Paris), Artefacts Ensemble, Ensemble Arsenale, ecc…
Nel 2008 i suoi Due Anfibi, per dodici voci amplficate, sono stati incisi dal Coro da Camera di Strasburgo alla Cité de la Musique della stessa città sotto la direzione di Catherine Bolzinger.
In ambito musicologico, ha tenuto conferenze per la Fonoteca Umberto Trotta di Perugia, la Fondazione Valentino Bucchi, Le Università di Mainz e Seoul ed ha insegnato al Conservatorio “G. F. Ghedini” di Cuneo. Attualmente é docente di composizione presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
E’ uno dei membri fondatori dell’ensemble L’imaginaire di Strasburgo.
Le sue musiche sono state eseguite in manifestazioni quali : Festival Siren di Göteborg (2004), Festival International Synthèse di Bourges (2004 e 2006), Cycle acousmatique di Bruxelles (2005), Festival Acanthes di Metz (2006 e 2007), Music Today 2007 - Séoul, Corée -, Musica 2007, Festival di Musique d’aujourd’hui - Strasbourg -, Festival Musiques Démesurées 2008 di Clermont-Ferrand, Parnassus Literary Society (2008) de Athènes, Grèce, Brooklyn College of Music (New York), Angeles Harbor College (California) University of North Texas, Oberlin Conservatory of Music (Ohio), University of Bremen (Germany), Amadeus Center de Londres , Odelphi University Long Island (New York), ecc…

Il suo "Kyrie", per dodici voci e sette strumenti, (Ed. Suvini Zerboni) é stato creato all’Abbazia di Royaumont (Francia) durante la sessione Voix Nouvelles 2010 dal coro Les Cris de Paris e dall’Ensemble Linea (Dir. J. Ph. Wurtz). La serie degli “Stessi”, brani dalla piccola formazione cameristica fino all’orchestra, ha visto recentemente le creazione di “Stesso denso” con l’orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano diretta da Antonello Manacorda. É attualmente all’Ircam per un nuovo progetto con l’Ensemble Intercontemporain per la stagione 2010/11 con la partecipazione del GAI di Torino (progetto Movin’Up – mobilità degli artisti italiani).

Recentemente gli è stato attribuito dall’Accademia di S. Cecilia il Premio “Goffredo Petrassi” della Presidenza della Repubblica, durante una cerimonia al Quirinale in presenza del Presidente Giorgio Napolitano. Ha pubblicato con le Edizioni ArsPublica e, dal 2010, le sue composizioni sono edite dalle Edizioni Suvini Zerboni.


Diventa sponsor

Opere

Breve Ott B Pf

Breve II Fl A Pf

Meccanica della solitudine Sx Perc & Ens El - 2018

Pulse(s) A El - 2018

Radio Jail A Perc Pf El - 2016

So Luoud BS Pf El - 2017

Speedcore Aptitude Fl T L.el - 2017

Tralci A/B - 2015

Tre lacrime S - 2007



 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 75.101.220.230 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy