di Garosi, Luciano

Volubilis

2A - 1984 - 4'

Dedicatario: Frati, Roberto


Commento all'opera

«L'idea portante di "Volubilis" è quella di concepire i due strumenti come uno solo, trattando ogni nota come una linea che procede nello spazio (tempo). Questa linea, grazie all'unione dei due strumenti, può subire variazioni: divenire ondulata, cambiare lo spessore, subire degli improvvisi picchi, quasi come l'andamento dell'ago di un sismografo. Gli intervalli usati sono principalmente il semitono, ma non inteso in senso strettamente intervallare, ma concepito come ampliamento sonoro della "linea". Molte sezioni del pezzo sono scritte senza le battute, stabilendo una identità fra lo spazio grafico e lo spazio temporale. …»


Diventa sponsor
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 34.204.174.110 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.