di Pepe Silvia

Mantiké

MSop Basso T - 2017 - 9’55” -

Dettagli opera

La prima esecuzione è stata tenuta nel 2017:

Ryan Muncy - Tenor sax
Lucy Goddard - mezzo-soprano voice
Simon Whiteley – bass voice
James Weeks – conductor.


Commento all'opera

«La scena prende ispirazione da "Farsalia" di Lucano e traccia come protagonisti tre personaggi, che per parlare diventano un'unica entità. Il dio Apollo (basso) è il simbolo solare suggerito dal tamburo "una cornice" che tiene la Pizia di Delfi (mezzo-soprano) e il suo corpo (e indissolubilmente la sua voce) in un certo momento subisce un fenomeno di possesso per parlare con l'oracolo.

Svolge il ruolo di mediatore umano - e in questo caso vittima sacrificale - parole divine, mentre il terzo "personaggio", cioè il sax, rappresenta il centro attorno al quale l'entità e la donna si rivolgono nel mondo. Allo stesso tempo, ma anche i vapori allucinogeni di adyton: l'interpretazione rimane aperta. Il simbolo della mano che copre la bocca con un movimento quasi involontario rappresenta l'impossibilità del linguaggio di arrivare alla completa espressione di un significato profondo e immateriale / sovrumano.»


Diventa sponsor
 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 54.82.119.116 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy