di Benedetti Andrea

Bricks

A L.el - 2020 - 13’35” - Da_sh music

Dedicatario: Perticaro Danilo


Commento all'opera

«“In principio era la plastica”

Questo è quello che stiamo diventando, il minimo comune multiplo della odierna realtà è fatto di plastica: simbolo di una cultura usa e getta della quale ormai non possiamo più fare a meno. Ne siamo talmente circondati e soggiogati da non rendercene nemmeno conto. Cosa è il buon mattoncino Lego altro se non l’emblema di quegli anni che fanno riferimento alla cultura pop?. Colorati, vivaci e machiavellici, i mattoncini Lego hanno rapito generazioni di ragazzi e adulti, sono talmente infinite le loro combinazioni che sarebbe quasi impossibile contarne gli incastri. Ed è con questa domanda che il basso di ciaccona si è trasformato in un grandioso mattoncino lego, dando vita ad un definitivo “suono plastico”.

L’altra domanda che mi sono posto è stata se fosse stato possibile sintetizzare in suoni una tecnica pittorica. Quindi, tra le varie tematiche da cui ho tratto ispirazione (oltre la Lego) Bricks è decisamente un grande omaggio strumentale ai quadri di Roy Lichtenstein.

Nei suoi quadri si può notare il modo in cui le varie tecniche pittoriche convergono in un unico equilibrio, un esplosione di colori il cui impatto è talmente forte e vivace che lo sguardo non può che restarne attratto. La struttura della ciaccona funge da sostegno a tutto il palazzo sonoro: essa è il mattoncino base, in grado di legare e mettere in relazione i vari momenti in cui si articola il brano. Esso consiste in un ciclo continuo di autocitazioni e di scambi nei quali il materiale elettrico e sonoro, conducono ad una trasposizione utopistica della famosa tecnica fumettistica “Ben Day”: quattro piani sonori creati da un misto di multifonici e note ribattute, vengono sfasati su di un unica linea temporale, la quale nel suo insieme crea l’effetto di un suono compatto e tuttavia cesellato allo stesso tempo. Questo brano non è solo un omaggio al noto pittore statunitense, ma anche al sax stesso, che può essere indicato come l’unica vera star della musica pop e jazz..»


Registrazioni

[CD - Danilo Perticaro SAXOFONIA – Danilo Perticaro, saxofoni – EmaVinci Records 2020 – con opere di Stefano Taglietti, Massimo Massimi, Luigi Pizzaleo, Andrea Benedetti, Antonio Giacometti]


Diventa sponsor
 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.80.5.103 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy