autore

Zoccatelli Virginio


Note biografiche

Compositore, direttore, didatta e conferenziere, dall'infanzia ha vissuto con la famiglia in provincia di Verona, città nella quale ha compiuto gli studi musicali privatamente e all'interno del Conservatorio Statale di Musica "E. Dall'Abaco", diplomandosi in Pianoforte con R. Bonizzato, in Strumentazione per Banda con P. Pachera e in Composizione con A. Zanon e A. Mannucci. Dal ‘ al ‘95 ha seguito il Corso di Perfezionamento in Composizione tenuto da Franco Donatoni presso la Fondazione "R. Romanini" di Brescia ottenendo il diploma di merito; hanno inoltre contribuito alla sua formazione artistica le frequentazioni professionali con i compositori V. Donella, A. Solbiati, G. Bonato. Dopo la maturità classica, ha intrapreso gli studi musicologici presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bologna, laureandosi con una tesi sulle Teorie della retorica musicale applicate alla analisi della musica moderna e contemporanea. A 30 anni risulta tra i più giovani autori inseriti nell' "Enciclopedia italiana dei Compositori Contemporanei" edita da Pagano (Napoli, 1999).

È vincitore di oltre 20 concorsi nazionali ed internazionali di composizione (Primo Premio assoluto al Concorso internazionale di Composizione per Chitarra "A. Segovia" di Almunecar in Spagna nel 2000, il Premio al Concorso "Progetto Giovani Compositori 2001" promosso dalla Fondazione Orchestra G. Cantelli di Milano, il Primo Premio al Concorso internazionale " Euritmia" di Povoletto (Ud) nel 2004, il Primo Premio al Concorso europeo "B. Bettinelli" ed. 2006, il “Premio Abbiati” per la Scuola 2008) ed ha inciso oltre 25 Cd audio in veste di compositore, pianista e direttore. Tra le produzioni discografiche in veste di compositore citiamo: “Mediterraneo” (2016),“Piano works anthology” (2011), “La Maschera” (2013), “Giulietta e Romeo, l’amore continua” (2012), “El Jardin de Lindaraja” (2010), “Contemporaneamente” (2006), “Dalla luna all’infinito” (1998), “Soloist and chamber music” (1994).

Diversi lavori sono stati radio e video trasmessi dalla Rai, Radio Tre e Radio Vaticana.

Sue composizioni sono state presentate in Italia e all'estero, sono state eseguite da prestigiosi solisti (G. Arbonelli, S. Caldini, E. Calcagni, A. Carcano, F. Donadoni, A. Maruri, E. Roselli, D. Ruggieri, Duo G. e S. Vianello, Duo Lantieri- Zecchinelli), ensemble (Ex Novo Ensemble, Ensemble di Musica Attuale, Dedalo Ensemble, Quartetto" Xenakis", Trio Flarbò, Trio d'archi di Verona), orchestre ( l’Orchestra Cantelli di Milano, Accademia Secolo XXI, MAV Symphony Orchestra di Budapest, Orchestra giovanile del Teatro Politeama di Palermo, Solisti dell’Orchestra Filarmonica di Lviv (Leopoli) in Ucraina, Nuova Orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli, Ensemble di musica contemporanea del Conservatorio di Udine, Orchestra del Conservatorio di Sassari, Orchestra di fiati ANBIMA della Provincia di Pordenone, RWO di Rovereto) e direttori (C. Ambrosini, A. Canonici, G. La Licata, G. Tanasini, M. Testa, V. Parisi, A. Mannucci, C. Fedrigo, A. Loss, M. Somadossi). Ha collaborato in diverse produzioni con artisti di fama internazionale; la soprano F. Burato, C. Gasdia, K Ricciarelli; gli attori G. Lazzarini, P. Pitagora, U. Pagliai, E. Gambino; con i registi P. Valerio, A. Giarola, F. Viviani, T. Turolo.

Il suo catalogo raccoglie attualmente oltre 500 titoli la maggior parte dei quali sono depositati presso la SIAE: numerosi lavori sono inediti ed ineseguiti. Tra le sue opere sono compresi lavori per orchestra sinfonica, per orchestra di fiati, per coro, lavori per solisti e da camera, opere teatrali e balletti fino a comprendere la musica per le colonne sonore, per i documentari e le sonorizzazioni audio-video. Per il teatro musicale è autore di otto Opere. Molte sue musiche sono edite presso diversi editori tra cui: RAITRADE (Roma), MEP (Roma), GDM (Roma), TAUKAY (Udine), AGENDA (Bologna), SEEMSA/EMEC (Madrid), BAM (Ginevra/Milano); tra le etichette discografiche si aggiungano Naxos (USA), Dynamic, Vermeer, Rainbow, Plaza Major Company (Paris/Hong Kong). Per la RAI ha espressamente pubblicato i Cd “Open dialogues” (2010), “Orchestral movements” (2011), “Jeux et Paysages” (2012), “Landscapes” (2013), “Dai Balcani al Mediterraneo” (2016): le musiche di questi album sono regolarmente utilizzate in trasmissioni televisive di grande successo (RaiUno, RaiDue, RaiTre, La7, La9, Sky, RealTime) quali: Ballarò, Il tempo e la storia, Porta a porta, La grande storia, Sereno variabile, Linea verde orizzonti, Report, Easy driver, MixItalia, Linea blu, Di Martedì, Artnews per Rai Educational.

Studioso di semiologia pubblica nel 2011 per l’editore Taukay (Ud) il testo “Nuovi lineamenti di retorica e composizione musicale”.

È direttore musicale dell'Accademia Secolo XXI, orchestra con la quale, dal '99, ha affrontato un vasto repertorio della musica colta occidentale, ma con particolare attenzione alla produzione moderna e contemporanea, tenendo spesso prime esecuzioni assolute. Con questa Associazione culturale ha realizzato, specialmente nell'area di Verona e del Veneto, numerosi Concerti e incisioni discografiche. Come Presidente dell’Associazione ha progettato e realizzato nel tempo i progetti Ragazzi all'Opera (Legnago teatro Salieri, 2001, 2002, 2005, 2008, 2010), Antonio Salieri, compositore italiano a Vienna (Festival Internazionale Salieri 2009 e 2010), Le musiche della terra (musiche popolari Venete tra tradizione e innovazione) - Musica e Mito (per la Valle dei Templi di Agrigento, 2015 e 2016, sotto l'Alto Patrocinio dei Beni Archeologici e Museali della Regione Sicilia). In tale veste ha collaborato con gli attori e registi: P. Pitagora, G. Lazzarini, P. Valerio, G. Franceschini, R. Maffei, U. Pagliai e con i musicisti quali P. Toso, C. Gasdia, K. Ricciarelli, F. Burato e con orchestra quali la Budapest Concert Orchestra MAV.
Dal 2000 è spesso invitato come giurato in Concorsi musicali nazionali ed Internazionali, riconosciuti dagli organismi europei dei Concorsi musicali. E' relatore e conferenziere in Seminari e Corsi di aggiornamento per docenti per diverse associazioni e istituti musicali sotto il patrocinio del Ministero della Cultura, Presidenza del Consiglio e Miur: tra queste scuole ricordiamo la "Associazione Scuola d'Istrumenti ad Arco A. Salieri di Legnago" (Vr). È regolarmente invitato a tenere Master su argomenti di Didattica musicale presso Conservatori e Istituti musicali tra cui ricordiamo il Conservatorio "V. Bellini" di Palermo. Per il Conservatorio di Udine ha curato e realizzato ininterrottamente 14 edizioni di Progetto Opera, offrendo la possibilità ad oltre mille ragazzi di avvicinarsi alla Musica attraverso il teatro d'opera. Dal 1996 è Docente presso i Conservatori italiani: dal 2001 è titolare della cattedra di Elementi di Composizione per Didattica della Musica presso il Conservatorio "J. Tomadini" di Udine. Dal novembre 2017 è divenuto Direttore del Conservatorio di Udine.


Altre note

Dotato di una solida preparazione culturale e musicale, Zoccatelli interpreta la composizione come attività creativa e artistica volta alla conoscenza del mondo e dell’uomo nella sua globalità (sòma, lògos, psichè), attraverso una miriade di linguaggi votati ad un deciso senso della comunicazione. 

 


Diventa sponsor

Opere

Naufraghi Q - 2015


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 34.236.245.255 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy