autore

Signorini Luca


Note biografiche

Violoncellista, compositore e scrittore, ha studiato Violoncello e Composizione presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma, alla Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna e al Conservatorio di Maastricht.
Si è presto affermato riscuotento pregevoli premiazioni in Concorsi Internazionali (II Premio al Concorso Internazionale Gaspar Cassadò di Firenze nel 1986, II al Maria Canals di Barcellona nel 1986, I al Città di Stresa, I all’“Arcaini" dell'Accademia Chigiana di Siena, II al Concorso Ennio Porrino di Cagliari, ecc.).
Per la Musica da camera ha fatto parte di varie formazione, dal Duo con pianoforte al Sestetto, collaborando con Uto Ughi, Ruggiero Ricci, Bruno Canino, Wolfang Christ, Felix Ayo, Franco Petracchi. Si esibisce regolarmente con il Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo con cui ha suonato al Festival di primavera di Budapest e, precedentemente, a Hong Kong per l’Arts Festival 2013.
Con importanti orchestre tra cui l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Rai di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, San Carlo di Napoli, e in importanti sale concertistiche giapponesi, tra cui la prestigiosa Casals Hall di Tokyo, ha eseguito con grande successo brani del repertorio solistico per violoncello, sotto la direzione, tra gli altri, di Carlo Maria Giulini, Daniele Gatti, Jeffrey Tate. È stato Primo Violoncello dell’Orchestra Sinfonica della Rai, dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia, dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Il Teatro di San Carlo di Napoli gli ha offerto, per “chiara fama”, il posto di Primo Violoncello.
Ha inciso numerosi brani del repertorio violoncellistico, dal ’700 ai contemporanei.
Suona un prezioso Violoncello Carlo Tononi del 1740.
Con lo stesso titolo un trittico di suoi spettacoli, per i quali ha composto i testi da lui stesso recitati, è stato presentato nella stagione concertistica dell’Associazione “Centro di musica antica Pietà de’ Turchini” di Napoli. Portano la sua firma anche Bach&Bach, Le donne di Spoon River e Variazioni sul tram rappresentati con grande successo negli ultimi anni. È ideatore del progetto Decamerone in musica rappresentato al Museo Madre di Napoli a cura del “Centro di musica antica Pietà de’ Turchini” di Napoli. Ha inciso, a beneficio di Amnesty International, l’integrale delle suites di Johann Sebastian Bach per violoncello solo in compact disc. Dall’aprile 2015 collabora con il Corriere del Mezzogiorno con articoli d’opinione.
È stato dal 1982 al 2002 titolare della cattedra di Violoncello presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli ed è attualmente Professore di Violoncello presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento.


Diventa sponsor

Opere

Aria Q - 2004

Crazy Badinerie Q - 2004

Spring for four Q - 2004



Twentyfour for six Sx.ens - 2004


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 18.207.106.142 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy