autore

Scannavini Claudio


Note biografiche

Ha iniziato gli studi di pianoforte e composizione presso il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna sotto la guida del M°Adone Zecchi, successivamente compiuti presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sotto la guida dei M°Franco Donatoni e Salvatore Sciarrino. Ha inoltre frequentato corsi con Stockhausen, Ligeti, Reich.
Fin dai suoi primi lavori ha elaborato una poetica connessa allo studio dei fenomeni percettivi cui, anche in seguito al periodo di lavoro trascorso all’IRCAM a Parigi, ha unito le possibilità offerte dall’informatica musicale. Allontanandosi progressivamente dalla sperimentazione sonora predominante tra gli anni '70 e '80, ha rivolto i suoi interessi all'iterazione e a materiali di netta derivazione modale, organizzati secondo items percettivi predefiniti.
Ha composto musiche di scena per vari spettacoli teatrali fra i quali annovera collaborazioni con registi quali Yuri Lyubimov (Il festino in tempo di peste–Puskin) e Paolo Billi (“Cimiteri sotto la luna”, “Patrie comuni”, “Cartoline smarrite”). Per la Rai ha realizzato svariati documentari (La Rosa dei nomi, Baol Blues di Stefano Benni, Fra il Danubio e il Mare “il mondo di Claudio Magris”, Passeggiate Romane “diario di viaggio di Mo Yan”). Ha lavorato inoltre anche nel settore pubblicitario per importanti campagne. Ha composto insieme al trombettista jazz Paolo Fresu il balletto “Janas” per orchestra, quartetto jazz, coro, e voce solista ed elettronica, che ha debuttato al Teatro di Sassari e successivamente al Teatro di Cagliari. È autore delle Opere “Codice Mosè” per il Teatro Comunale di Bologna, “Il fantasma di Canterville” per il Teatro Comunale di Modena, l’Oratorio per voce recitante coro e orchestra “Il libro di Giobbe”, per commemorare il 40° anniversario della strage del Vajont gli è stato commissionato il melologo “Le dighe del Tempo” con i solisti Mario Brunello e Maddalena Crippa.
Le sue composizioni, edite dall’Edition Salabert, sono state eseguite in numerose rassegne e festival fra i più prestigiosi (Città di Castello, Incontri di Musica Contemporanea Gulbenkian di Lisbona, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Action Melbourne New Music, Semaine de Musique Contemporaine italienne di Villeneuve d’Ascq, Teatro Comunale di Bologna, Teatro la Fenice, Orchestra Haydn di Bolzano, Rassegna di misica contemporanea di Palermo, Accademia Filarmonica di Bologna, Stagione di Musica Insieme Teatro Comunale di Bologna, ecc. ecc..).
Varie sue composizioni sono state registrate e diffusi per la RAI, e Radio France.
È stato docente di vari Corsi di Formazione professionale alle nuove professioni del composizione multimediale nelle sedi di Bologna, Cattolica e Parma per la Fondazione Arturo Toscanin, è stato titolare della cattedra di composizione principale presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto (TV) ed ora è titolare della cattedra di composizione principale presso il Conservatorio di Cesena (FC).


Diventa sponsor

Opere

 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 35.175.133.127 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy