autore

Napoli Vincenzo


Note biografiche

Si è diplomato in clarinetto sotto la guida di Vincenzo Cecere, con il quale ha continuato gli studi di strumentazione per banda fino al 2001. Nel 2005 ha conseguito l’Abilitazione all’insegnamento presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo, ottenendo il massimo dei voti e la lode, con una tesi dal titolo: “La creatività nella pedagogia musicale”. Nel 2007 ha conseguito il Titolo di Specializzazione Polivalente per l’insegnamento (S.I.S.S.I.S.) presso l’Università degli studi di Messina. Nel 2009 ha conseguito il Titolo di Perfezionamento Universitario in “Teoria e metodo delle tecnologie multimediali nella didattica degli insegnamenti Artistico-Musicali della Scuola Secondaria” presso l'Università del Salento. Ha seguito diversi seminari e corsi di aggiornamento tra cui: il corso “Il teatro musicale: strumenti per la didattica” svoltosi presso l'Accademia del Teatro della Scala di Milano.

Ha fatto parte della Banda Centrale della Marina Militare Italiana in qualità di clarinettista suonando sotto la guida di Luigi Franco.

 Dal 1998 è iscritto alla SIAE nella sezione musica. È autore di numerose composizioni per banda, orchestra di fiati, musica da camera, solisti, ecc.. Le sue composizioni sono edite da “Comar23” e “Scomegna” e incise da “Da Vinci”. Nel 2007 gli è stata commissionata da Luca Benucci, primo corno dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, il brano “Corni in riva al mare” eseguito in prima assoluta in occasione del primo Simposio Internazionale di Corno, tenutosi a Sant'Agata di Militello (Me).

Numerosi sono i premi e riconoscimenti da lui ricevuti: nel 2004 ha ricevuto il primo premio al Concorso Nazionale di Composizione per marce inedite per la Settimana Santa "Città di Mottola" (Ta) con la composizione “A mia zia”; nel 2005 ha ricevuto il secondo premio al  III Concorso Nazionale di Composizione per marce inedite per la Settimana Santa "Città di Mottola" (Ta) con la composizione  “Rimembranze”; nello stesso anno si classifica al 2° posto al IV Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” sezione musica, Città del Vaticano (Roma) con la composizione per clarinetto e pianoforte “Sensazioni”; nel 2006 ha ricevuto il secondo premio al  IV Concorso Nazionale di Composizione per marce inedite per la Settimana Santa "Città di Mottola" (Ta) con la composizione  “A Karol”; nel 2007 ha ricevuto il terzo premio al  V Concorso Nazionale di Composizione per marce inedite per la Settimana Santa "Città di Mottola" (Ta) con la composizione “L'infinito”; nello stesso anno è risultato vincitore nella sezione musica del V Premio Internazionale di Arte “Mecenate” Città di Arezzo con la composizione “Il principe buono”; nel 2011 è risultato finalista al I Concorso Nazionale di Composizione per marce brillanti “Città di Allumiere” (Roma) con la composizione “Marcia del sole”; nel 2018 ha vinto la medaglia di bronzo al “Global Music Awards” in California con la composizione “Inquiétudes et caresses d'amour”.

Le sue composizioni sono state eseguite in Italia ed all'estero: Spagna, Belgio, Grecia, Malta, Portogallo, Germania, Colombia, Guatemala, Russia, Bielorussia, Lettonia, Canada, California, Maryland, Pennsylvania, Wisconsin, Emirati Arabi, etc… In Spagna sono state eseguite in particolare dalla Banda Municipal de Musica di Almeria, che le ha inserite in una serie di concerti nel programma del VI Ciclo di Musica Sacra del 2009. Nel 2010 inoltre, è stata eseguita in prima assoluta la composizione “Almeria” dedicata alla Banda Municipal de Musica de Almeria: il brano è stato inserito nella Stagione Concertistica di Primavera 2010 che si è svolta presso il Teatro “Apolo” di Almeria; la composizione è stata molto apprezzata dal pubblico e dalla stampa italiana ed estera. Nel 2011 è stata eseguita, sempre dalla stessa banda e nello stesso teatro in prima assoluta, la composizione “Pasodoble de Villa”, inserita nella Stagione Concertistica di Primavera 2011. Sempre nel 2011 meritano di essere menzionate le esecuzioni effettuate in Grecia dalla “Agrinio Consert Band” e dalla “Filarmoniki Lixuori”. Nel 2012 è stata eseguita, dalla Filarmonica “G. Rossini” di Firenze, in prima assoluta la composizione per orchestra di fiati “Scene Sinfoniche”. Il brano è stato inserito nel Concerto Note Tricolori che si è svolto presso il Teatro della Pergola di Firenze. Nel 2014 viene eseguita in prima assoluta la composizione per quartetto “Serenata Siciliana I” presso il Conservatorio di Musica “Giacomo Puccini” di Gallarate. Nel mese di settembre del 2015 in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio viene eseguita in prima assoluta la composizione “Alba stefanese” presso il Borgo Medioevale di Torino. Nel 2018 sono state eseguite alcune composizioni per arpa sola e per arpa e flauto presso il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma: “Risvegli primaverili”, “Nostalgie siciliane” e “Viaggio del gabbiano”. Nel 2019 sono state eseguite le composizioni per arpa sola e per arpa e flauto “Verso San Pietroburgo” e “Risvegli Sonori” presso il Teatro dell'Opera da Camera di San Pietroburgo. Sempre nel 2019 è stata eseguita a Dubai la composizione per arpa e flauto “Risvegli sonori”. Nel mese di aprile nello stesso anno è stata eseguita la versione per arpa della composizione “Inquiétudes et caresses d'amour” presso la Salisbury University nel Maryland. Nel mese di maggio è stata eseguita in prima assoluta la composizione per clarinetto e pianoforte “Elegia n. 1” presso il Mamu di Milano. La stessa composizione è stata inserita in un progetto discografico della primavera 2020. Nel mese di giugno sempre nello stesso anno è stata eseguita dalla Drexel Concert Band la composizione per banda “Almeria” il concerto si è svolto presso il teatro “Mandell” della Drexel University di Philadelphia. Nel mese di gennaio del 2020 è stata eseguita in prima assoluta la composizione per arpa “Fantasia per San Pietroburgo” presso il Palazzo Nikolaevsky di San Pietroburgo. Nel mese di febbraio 2020 è stato eseguito il brano “Tema e variazioni” per clarinetto e pianoforte, l'esecuzione è stata affidata a Evfrosinia Shimanovich, che, con tale composizione, ha vinto il primo premio dell'International Music Contest a Daugavpils in Lettonia.

Le sue composizioni sono state trasmesse da importanti emittenti radiofoniche internazionali a Malta e in Spagna, tra cui: Radio 101, Radiobanda.com.

Ha collaborato e collabora con varie associazioni come clarinettista e compositore. Infine le sue composizioni sono state recensite ed apprezzate dalla stampa nazionale ed estera tra cui: La voz de Ameria, Diario de Almeria, Giornale di Sicilia, Gazzetta del Sud, Rivista Nazionale Anbima, L'Ora del Salento nella rubrica “Quando la banda passò”, Il Corriere del Giorno, etc...

Nel 2018 è stato inserito nel Dizionario dei compositori di Sicilia, di G. Tavcar e A. Manitta (Editore Il Convivio).

Dal 1999 in poi ha svolto attività di insegnamento presso diverse istituzioni scolastiche pubbliche, statali e regionali. Attualmente è docente di ruolo presso l'I.C. “Cavachini-Moro” di Villafranca di Verona.


Diventa sponsor

Opere

 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 35.168.111.204 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy