autore

Montori Sergio


Note biografiche

Ha studiato e conseguito il diploma di Composizione presso il Conservatorio di Musica di Roma dove la sua preparazione, affidata per tanti anni ad una importante e singolare personalità didattica quale quella di A.De Ninno, fu completa e severa.
Ha, in pratica, operato in tutti i settori della musica e cioè: il concerto pubblico (fra gli altri luoghi è stato eseguito in prima mondiale al Carnegie Recital Hall di New York), il cinema, la TV e la radio (moltissimi suoi lavori, colonne sonore di film, trasmissioni e documentari, sono stati trasmessi da RAI ed emittenti nazionali estere) e la discografia (suoi lavori sono incisi dalla PentaPhon ecc.).
La sua vita professionale non ha avuto facili risvolti e fu obbligato, per sopravvivere, ad operare in campi che non gli sono mai stati congeniali. Fu quindi per alcuni anni alla direzione delle edizioni musicali di due importanti aziende di produzioni cinematografiche la Dino De Laurentis Cinematografica e la Rizzoli Film. Tali incarichi non gli impedirono comunque di continuare ad affinare ciò che rappresentava per lui l'ideale di vita e la messa in opera della sua preparazione: la Composizione.
Espressione del suo sentire è che "nessuno può diventare compositore perchè compositori si nasce ma si riesce a servirsi dei propri istinti nel modo migliore solo attraverso il filtrato di uno studio intenso, universale e continuo".


Altre note

-- A proposito del Saxofono Montori dice: «Il suo supporto metallico fornito di un'imboccatura ad ancia, gli assicura un'ampissima varietà di timbri che oscillano da quello chiaro e lacerante della tromba fino a quello profondo, suadente e sensuale del violoncello. Nella musica destinata al cinema, arte caleidoscopica per eccellenza, il Saxofono trova largo impiego. La necessità, da parte dei compositori cinematografici, di poter disporre di una tavolozza molto variata fa si che essi ricorrano frequentemente all'intervento del Saxofono. Non c'è scena notturna ambientata in una qualsiasi metropoli del mondo, che il suono del Saxofono non riesca a conferirle un pesante clima di pathos! ...
Nella musica Contemporanea l'intervento dello strumento in questione è sempre più presente e, a mano a mano che gli atteggiamenti tradizionali cedono alla spinta innovativa della ricerca, il Saxofono entra d'autorità nel tempio della grande musica per contribuire, mediante nuovi elementi, all'arricchimento tecnico ed espressivo del pensiero musicale».

-- Oltre a De Ninno, «Montori ebbe altri insegnanti di indubbio valore quali E.Carabella, M.Rinaldi e G.Rosati per il Pf Complementare e Lettura della Partitura. Dal suo Maestro, Montori apprese, nel corso di lunghi anni, la necessità del rigore, della chiarezza di idee e la convinzione che alla "difficile arte del comporre" come era solito definire questa disciplina, si deve approdare mediante la padronanza assoluta dei mezzi di espressione e quindi di tutte le tecniche armoniche tradizionali e contemporanee padronanza del contrappunto fino alle vette del doppio coro padronanza degli stili e forme che via via, durante i secoli si sono avvicendati.
Pur svolgendo una notevole mole di lavoro nel campo del cinema riservava costantemente parte del suo tempo alla composizione con la quale ebbe modo di mettere a nudo la sua personalità di musicista inclinato ad una letteratura sonora complessa, densa, contrappuntistica, attenta e sensibile al nuovo credo della scuola di Vienna senza peraltro accettarne completamente i dettami e adattandolo alla sua fondamentale convinzione che la musica non può superare i confini del suo impero di magia senza correre il rischio di cadere nella banalità se non addirittura nel non senso».


Diventa sponsor

Opere

 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.235.62.151 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy