autore

Mascherpa Diego


Note biografiche

   Saxofonista, clarinettista, compositore e arrangiatore professionista free lance, scopre passione e talento per la musica all'età di 10 anni, durante le scuole medie. Grazie al pronto sostegno e supporto dei genitori, nel 1975, inizia gli studi musicali con il sassofono, entrando a far parte degli allievi della Banda Musicale Chierese che allora era guidata dal simpatico e brillante Guido Bonziglia, maresciallo dei Carabinieri in pensione e valente saxofonista. Apprende velocemente i primi rudimenti musicali teorici e tecnici di base e dopo la Banda Musicale di Chieri inizia a suonare anche con alcune orchestre di musica da ballo: "I Rubini" e "I Gabbiani Folk". Inizia così a guadagnare il primo denaro facendo musica. Successivamente studia clarinetto e saxofono presso i Conservatori G. Verdi di Torino e continua gli studi classici dal 1981, sotto la guida dell’illustre Raffaele Annunziata (primo serio interprete del saxofono classico in Italia). Nel 1985, all'inizio del settimo e ultimo anno, nonostante l'ottimo rendimento, decide di rinunciare ai vantaggi dell'esame finale come allievo interno ed esce dal Conservatorio di Torino a causa dei continui diverbi con la docenza, causati dall'andare a suonare generi come la musica da ballo, il jazz e il rock, ritenuti inopportuni e insostenibili ai fini della professione clarinettistica classica, dal punto di vista del suo insegnante. L'anno successivo consegue quindi il diploma di clarinetto come privatista nella sessione autunnale al Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria. Ha partecipato successivamente a corsi di alto perfezionamento musicale: nel 1987 con Giuseppe Garbarino (Musica Contemporanea) e nel 1991 con Pedro Iturralde (Improvvisazione); nel 1995/96 s’interessa alla musico terapia, compone e incide musiche per tale scopo e frequenta dei corsi di formazione a Stresa, condotti dal pedagogo e musico terapeuta Alain Carrè.

   All'età di 15 anni, nel 1979, si classifica al secondo posto tra centinaia di concorrenti a "Caccia al Campione", un concorso televisivo di musica e arti varie organizzato da Tele Radio City, una importante emittente piemontese privata. Ha poi partecipato a Concorsi Musicali Nazionali e Internazionali, ottenendo importanti riconoscimenti: Primo posto ( nella sez. “Duo”) al Concorso Internazionale di Stresa nel 1982, Primo posto (nella sez. “Duo con pianoforte”) al Concorso Internazionale di esecuzione strumentale di San Bartolomeo al Mare nel 1989,  Primo posto (nella sez. “Duo con pianoforte”) al Concorso Musicale Europeo di Moncalieri nel 1992, Primo posto assoluto (nella sez. “Musica Jazz”) al Concorso Internazionale di Ispra nel 1992, Primo posto assoluto (nella sez. “Jazz e improvvisazione”) al Concorso Internazionale di Ispra nel 1994.

   Già durante gli anni di studio in Conservatorio suona vari generi musicali per passione e per guadagnarsi da vivere ma questo causa non poche diatribe con il suo docente che non condivideva tale scelta. Successibamente si è esibito con diverse formazioni in molti e importanti Festival di Musica Classica e Jazz in Italia e all’estero: dal 1992 con il "Saxea Saxophone Quartet" (insieme a Marco Tardito, Diego Borotti e Roberto Regis hanno pubblicato tre cd contenenti brani originali e inediti - "Entroterra" nel 1995, "Continental Steps" nel 2002 e "Southern Countries" nel 2008); dal 1995, insieme al fisarmonicista Luca Zanetti e il contrabbassista Saverio Miele, il costituito trio “Something About Jazz”.

   Ha suonato per Enti Lirico-Sinfonici[1] e collaborato con importanti Gruppi Teatrali come Assemblea Teatro, Teatro Stabile e il Gruppo Della Rocca.

   Ha tenuto concerti in tutta Italia e in vari Stati (Giappone, Madagascar, Albania, Libano, Romania, Olanda, Belgio, Germania, Portogallo, Francia ecc…) collaborando con artisti della scena nazionale e internazionale in qualità di solista, compositore e/o arrangiatore.

   Nel periodo 2001/2008 con i Saxea sono stati Endorser ufficiali della prestigiosa marca francese “Vandoren” e come sideman (turnista) ha realizzato svariate incisioni discografiche (oltre 1500 brani contenuti in CD, LP e musicassette) in diversi stili e generi musicali. Sempre con i Saxea è intervenuto in trasmizzioni Radio-Televisive: La Stanza della Musica” su RAI Radio Suite 3, RAI Radio 3 Suite al Salone del Libro di Torino, “Roxy Bar” by Red Ronnie.

   Parallelamente all'attività di musicista, dal 1991, dopo aver frequentato un seminario che apre le sue vedute e trasforma i suoi concetti generali sulla vita, comincia a occuparsi intensamente di formazione e crescita personale. Successivamente frequenta alcuni training di formazione per "Seminar Leader" e "Enlightenment Intensive Master" guidate dai formatori Lawrence Noyes (Stati Uniti) e Rita Wyser (Svizzera). È uno dei creatori e responsabili dell'Arca Formazione, un Centro nato nel 1997 che opera a Collegno (TO) e organizza seminari, conferenze e consulenze sui temi della comunicazione, contatto, sviluppo della consapevolezza, ricerca spirituale, gestione del tempo e del denaro, oltre che sulle dinamiche di gestione e relazione all'interno di aziende e imprese. Dal 1997 al 2002 è stato docente di sassofono e clarinetto presso il Centro Jazz di Torino. Nel 2002 realizza il cortometraggio "OTTONE SU CEMENTO" del regista Gianfranco Barberi, sulla sonorizzazione del Whitney Museum di New York dei Saxea Saxophone Quartet al Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli (TO).



[1] l'Orchestra John Christian Bach di Genova, l'Orchestra Sinfonica Di Sanremo, l'Orchestra Sinfonica di Savona, L'Orchestra Filarmonica Italiana di Ivrea, l'Orchestra Sinfonica RAI di Torino, il Teatro Regio di Torino.


Diventa sponsor

Opere


Studio Moderno A El - 2017

Studio Moderno N.2 A El - 2017

Studio Moderno N.3 A El - 2020


 
Il primo concorso del Saxofono Classico
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 18.204.56.97 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.