autore

Mariani Berardo (Dino)


Note biografiche

Dal 1972 studia al Conservatorio G. Verdi dove si diplomerà in Fagotto con Sergio Penazzi, e Composizione. Contemporaneamente, terminato il Liceo Scientifico, frequenta due anni la facoltà di Giurisprudenza che abbandona per dedicarsi totalmente agli studi musicali. Dal 1985 si dedica totalmente alla Composizione. Studia con Sciarrino, Ferneyhaugh, Grisey, Rotondi, Zosi e Donatoni, approfondendo la conoscenza delle più avanzate tecniche compositive e strumentali. Segue diversi corsi di composizione ("Musica in prospettiva" - Perugia – 1991 col M° Umberto Rotondi; " Civica Scuola di Musica di Milano" a.s. 1985/86 - 1986/87 - 1987/88 con M° Brian Ferneyhough – M° Franco Donatoni – M° Gerard Grisey; " Accademia Musicale Chigiana " 1986 e 1987, M° Franco Donatoni; " Citta' di Castello " 1985 con M° Salvatore Sciarrino; " Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi " marzo 1987) e Direzione d'Orchestra presso la Civica Scuola di Musica di Milano
Negli anni settanta vive intensamente le più svariate esperienze musicali. Alterna con disinvoltura gli studi accademici e le esibizioni in ambiti "classici" come solista, in orchestra o gruppi da camera, alle esibizioni nei vari Festival Pop e Jazz dell'epoca, sia come chitarrista che come fagottista, portando tale strumento per la prima volta fuori dall'ambito "classico". Registra svariati dischi per molti artisti dell'area milanese dell'epoca. Dal 1978 al 1980 suona col Gruppo Folk Internazionale di Moni Ovadia per il quale, insieme all'allora inseparabile amico oboista Mario Arcari, scrive buona parte delle musiche incise in "Il nonno di Jonni" e "Ensemble Havadià". Suona nel disco "Le mille e una notte" per l'omonimo spettacolo del Teatro dell'Elfo.. Col GFI compie numerose tournées in Italia ed Europa. Contemporaneamente fonda la DOM Democratic Orchestra Milano, grossa formazione che vede convivere musicisti "classici" e "giovani jazzisti" tuttora rappresentativi sulla scena nazionale, e non solo,, del jazz nostrano. Per la DOM scrive diversi brani che per il loro carattere di sintesi tra classico e jazz, riscuotono notevole interesse di pubblico e di critica.. Dirige la stessa in importanti festival in Italia e in Francia, suonando in prima esecuzione brani scritti appositamente per essa da Enrico Rava, Antony Braxton, Alex Schlippenbach, Leroy Jenkins, Oliver Lake, ecc. Termina tale esperienza nel 1984 incidendo il disco "Invenzioni".
Ottiene numerosi riconoscimenti (premi e segnalazioni) in concorsi nazionali ed internazionali di composizione (Concorso Europeo "Fogli d'album - Piano Time" 1986 con "Frangenti" per pianoforte, pubbl. Piano Time con giuria di Aldo Clementi, Mario Bortolotto, Silvano Bussotti, Pascal Dusapin, Brian Ferneyhough, Aldo Pennisi, Salvatore Sciarrino, Ivan Vandor; Concorso "Giuseppe Savagnone" 1987 con "Ritagli” per orchestra con giuria composta da Goffredo Petrassi, Marcello Abbado, Aldo Clementi, Ada Gentile, Gioacchino Lanza Tommasi, Paul Mefano, Francesco Pennisi, Teo Usuelli; Concorso Internazionale "Alfredo Casella" 1987 con "Iperciclo" per 10 strumenti e in giuria Goffredo Petrassi, Franco Donatoni, Hugues Doufourt, KlausHuber, Robert Mann, Guido Turchi; Concorso "Franco Evangelisti" 1987 con "Improvviso" per cb. In giuria Mauro Cardi, Ennio Morricone, Franco Oppo, Fausto Razzi, David Short; Concorso Internazionale "G.F.Malipiero" 1988 per "Khronoskhromia" per grande orchestra; Concorso Internazionale "Icons" 1988 col "Quartetto" d'archi con in giuria Paolo Arcà, Gilberto Bosco, Sylvie Bouissou, Haary Halbreich, Costin Miereanu, Peter Oswald, Enzo Restagno; Concorso Nazionale "Ente Concerti Castello di Belveglio" 1990, 1° premio con "Miniatures" per fl. cl. vn. vc. Pf con giuria: Luciano Chailly, Gilberto Bosco, Vittorio Fellegara, Carlo F. Semini, Eliodoro Sollima; Concorso Internazionale "Henrik Wieniawski" Polonia – 1990


Diventa sponsor

Opere

Dei segni lontani Op. 29 Fl A V Vc - 1992

Il serpente burocratico Voce & Ens+ A - 1979

Infinity Op. 53 2Sop Coro & Ens+ S - 2007

La fortezza Voce & Ens+ A - 1979

Suite for a Mist Op. 6 Ens+ A T - 1984


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 75.101.220.230 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy