didattainterprete

Marchetti Pietro


Note biografiche

  Dopo aver studiato per alcuni anni il Pianoforte e Strumentazione per Banda è passato al saxofono seguendo l'insegnamento di Raffaele Annunziata a Torino. Compie quindi gli studi musicali  presso i Conservatori “G. Verdi”  di Torino e “G. B. Martini” di Bologna dove si è poi diplomato in saxofono con Gianfranco Rango. Ha poi proseguito perfezionandosi con Raffele Annunziata.

  È vincitore di concorsi nazionali, agli esordi esegue sia in Italia che all'estero concerti in duo con pianisti ed organisti e con formazioni cameristiche di vario genere e gruppi prevalentemente costituite da saxofoni (trio, quartetto, ottetto, ecc.).

  Ha fatto parte per 7 anni della Civica Orchestra Sinfonica di Torino in qualità di 1° saxofono e successivamente collabora con orchestre sinfoniche tra le quali: l’Orchestra Sinfonica Nazionale della R.A.I., l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra Sinfonica del Piemonte, ed è interprete di incisioni  riguardanti importanti pagine di letteratura sassofonistica, registrando per etichette quali: “Nuova Era” e “G.M.P.”. 

  Da oltre trent’anni  alterna  l’attività di strumentista e di docente  a quella  di direttore di varie formazioni  orchestrali.

  Ha fondato gruppi strumentali quali il “ Trio Axel”,  il “Trio Harp”,  l’“Esaxcorde Ensemble” e l’“Ensemble di Sassofoni del Piemonte” di cui dal 2005 è direttore. Collabora inoltre con formazioni composte da musicisti dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della R.A.I. e del Teatro Regio di Torino. Dal 1997, titolare della cattedra di Sassofono presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino, ha fondato e dirige l’Ensemble di sassofoni del Conservatorio e a partire dall’anno 2007 ha assunto l’incarico di preparatore e direttore dell’ Orchestra di Fiati del Conservatorio.

  La principale attività in ambito cameristico, però, rimane quella che a partire dal 1999 lo vede legato al “Fiatinsieme Sax Quartet” (Pietro Marchetti sax soprano, Alessandro Beata sax contralto, Cristiano Messa sax tenore, Enea Tonetti sax baritono), quartetto di sassofoni che ancora oggi svolge un’ intensa attività musicale e con il quale ha tenuto numerosi concerti in Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Inghilterra, Germania e Austria.  

  La sua esperienza professionale è stata inoltre arricchita da partecipazioni, in qualità di sassofonista, a trasmissioni musicali radiofoniche e televisive.

  Da molti anni viene regolarmente invitato in qualità di membro di giuria, in concorsi internazionali: attività – che insieme a quella concertistica e didattica – gli ha permesso di entrare in contatto, confrontarsi o attivare collaborazioni musicali con artisti quali: Greg Bartholomew, Vincent David, Claude Delangle, Matjaž Drevenšek, Connie Frigo, Rafael Manuel Garrigós García, Daniel Gauthier, Lev Pupis, Eugene Rousseau, Nobuya Sugawa, Gordan Tudor, Henk van Twillert, oltre a molti altri prestigiosi  musicisti, direttori e compositori italiani, alcuni dei quali gli hanno dedicato loro opere.

  Nel 1992, avendo vinto il Concorso Ministeriale a Cattedre svoltosi a Palermo, ottiene la titolarità presso la cattedra di Sassofono al Conservatorio "D.Cimarosa" di Avellino e dal 1997 è titolare della stessa cattedra presso il Conservatorio "G.Verdi" di Torino.


Altre note

  « [...] svolgo una intensa attività a livello locale, in quanto è mio specifico obiettivo quello di divulgare la cultura saxofonistica là dove questa non esiste o peggio ancora, venga travisata.»


Diventa sponsor

Opere dedicategli

4 x 4 Ortolano, Nunzio Q - 2002


 
Il primo concorso del Saxofono Classico
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.238.72.122 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.