autore

Grosskopf Giovanni

  1. Nato il 12/07/1966 a Sesto S.Giovanni MI

Cellulare: +39 3387699200
Sito web
Sito web
Sito web
Facebook


Note biografiche

Ha conseguito presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano i diplomi in Pianoforte (1988), Composizione (1994), Composizione Musicale Elettronica (1997), con votazione 10/10. Ha in seguito frequentato il corso triennale di perfezionamento in Pianoforte presso l'Accademia "G. Marziali" di Seveso, docente Bruno Canino (frequentando parallelamente l’annesso corso di Impostazione della mano), il perfezionamento in Composizione presso la Civica Scuola di Musica di Milano, docente Franco Donatoni. Ha inoltre seguito seminari compositivi con Niccolò Castiglioni, Franco Donatoni e György Ligeti. Tra i suoi insegnanti: Bruno Canino e Luigi Zanardi (pianoforte), Niccolò Castiglioni, Pippo Molino, Alberto Barbero (composizione), Guido Salvetti (analisi musicale), Riccardo Sinigaglia (composizione musicale elettronica).
Dal 1985 svolge attività concertistica come pianista, occupandosi soprattutto di Bach (con programmi monografici su questo autore, la cui impostazione ha riassunto in “Bach al pianoforte: un errore fortunato”, Rassegna Musicale Curci, Gennaio 1996) e del '700, di programmi monografici di rara o rarissima esecuzione (concerti di Mozart in versione cameristica, op.133 di Schumann, repertorio ottocentesco per oboe e pianoforte, e un programma sull’apporto della musica popolare norvegese nell’opera di Grieg, comprendente le rare opere 66 e 72, presentato in collaborazione con l’Ambasciata di Norvegia), del '900 e di musica contemporanea (anche con brani in prima esecuzione assoluta), sia come solista che con altri interpreti.
Suona in duo con il clarinettista Alessandro Travaglini.
Vivamente interessato alle registrazioni etnomusicologiche "sul campo" ed al loro rapporto con la composizione classica e contemporanea, ha pubblicato scritti (come: "I musicisti "colti" di fronte alla musica popolare: alcune riflessioni", Rassegna Musicale Curci, Settembre 1996 e Gennaio 1997) e tenuto incontri sull'argomento, tra cui un intervento al convegno “Nella memoria di un popolo” presso il Museo della Basilica di S.Ambrogio a Milano. Questo suo interesse si riflette pure nell'ambito compositivo, con l’abitudine alla raccolta ed allo studio di innumerevoli esempi di musica di tradizione orale nel mondo, a cui si dedica da molto tempo, e la rielaborazione personale nei propri brani di modelli formali della musica etnica.
Nella sua produzione si riflettono pure gli altri suoi interessi: la musica barocca e medievale, il primo Novecento francese e anglosassone, l'amore per la montagna, per la natura, i suoi suoni e forme, le suggestioni dai paesi nordici e dalla loro cultura, gli uccelli, l'antropologia religiosa, la ritualità popolare, il mondo delle fiabe, l'importanza dei ricordi, e soprattutto l'attenzione per l'armonia ed il colore timbrico degli accordi.
È molto attivo come compositore, con brani sia strumentali che elettroacustici realizzati nel proprio studio (entrambi i generi sono per lui abituali), eseguiti in rassegne anche internazionali all'estero (Regentenkamer Theater de L'Aia, Olanda, Concerti dell'Università di S.Paolo, Brasile, Omni Foundation di S.Francisco, U.S.A., Master Class di Adelboden, Svizzera, 7.Internationale Musikfreizeit di Limburg, Germania, Concerti dell'Associazione ArcoArtis di Amadora, Portogallo, Dorset Guitar Society, Inghilterra, Congresso Mondiale del Saxofono, U.S.A., Bar-Ilan University, Israele, Socrates Comenius 2006, Svezia ed in altri Paesi) e in Italia (Milano, Bolzano, L'Aquila, Cagliari, Massa, Brescia, Busto Arsizio, Amandola, Portogruaro, Mogliano Veneto, Monza, S.Giorgio del Sannio, Appiano Gentile, Montefiore, Brugherio, Arese, Cogorno, Rovereto, ecc…), e regolarmente nel repertorio di diversi ensembles e solisti.
Ha collaborato o sta collaborando con interpreti quali il Gruppo Kairòs e l'Insight Quartet di Bolzano, la Compagnia d


Diventa sponsor

Opere

Accadde d'inverno S Ch - 2003


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 34.200.236.68 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy