autore

Galeone Paride


Note biografiche

Inizia gli studi di pianoforte sin da piccolo, diplomandosi a 18 anni presso il Conservatorio “T. Schipa di Lecce. È risultato vincitore di numerosi concorsi di pianoforte, esibendosi in varie città tra cui Roma, Torino e Caserta (Reggia di Caserta). Sotto la guida di Paolo Tortiglione inizia a studiare composizione a Lecce. In seguito si è trasferito a Torino, dove ha studiato con Gilberto Bosco: in questa città ha conseguito il Diploma di Composizione presso il Conservatorio “G. Verdi”. Sempre a Torino ha ottenuto il diploma di 2° livello in Didattica della Musica. Fondamentale è stato il periodo di studi svolto a Roma con Ivan Fedele, con il quale ha conseguito il Diploma di Perfezionamento presso l’Accademia “S. Cecilia” nel 2010. Nel 2013 ha frequentato una masterclass con Stefano Gervasoni: con ognuno di questo insegnanti ha approfondito diversi aspetti della sua personalità musicale e del suo modo di comporre.
Ha ottenuto i seguenti premi e menzioni in concorsi di composizione: Opera Prima “Sassi Vivaci”, Barge (CN), 2005, 3° premio; Opera Prima “Sassi Vivaci”, Barge (CN), 2006, 3° premio; Euromed Festival For Composers, Malta, 2007, composizione finalista; Concorso di Composizione EstOvest, Torino, 2009, segnalazione; 7° Concorso di Composizione “Valeria Martina”, Massafra (TA), 2009, 1° premio; Centro San Fedele, Milano, compositore selezionato per il 2010; “Egidio Carella” Concorso di composizione, 2011, menzione speciale; Florence String Quartet Call for Score, Firenze, 2013, finalist; “Egidio Carella” Concorso di composizione, 2014, 3° premio; XXVI EMC Moncalieri (Italy), 2014, 1° premio.
Tra i progetti futuri vi è una serie di “Preludi” per pianoforte oltre ad alcuni nuovi lavori per strumenti solisti ed elettronica; la scrittura orchestrale e il complesso mondo dell’opera rappresentano, all’intorno del suo percorso, un punto di arrivo a cui tendere.


Altre note

-- «Come lui stesso riferisce “il compositore è una figura che fa della propria visione del mondo un oggetto artistico...e per questo ogni artista deve necessariamente comunicare...il che significa portare all’attenzione del mondo le proprie idee, filtrate e amplificate dalla propria sensibilità”. Partendo da queste considerazioni è proprio nella capacità di comunicare che si sta orientando la ricerca di Paride Galeone nei suoi ultimi lavori, comunicare la propria multiforme personalità, ma anche la relazione con l’altro e con il mondo che ci circonda. Utilizzare un linguaggio capace di comunicare non significa, però, ridurlo o semplificarlo quanto piuttosto sapersi porre delle domande attraverso l’attenzione nei confronti del suono (nelle sue componenti timbriche e armoniche). Un altro importante elemento nella musica di Paride Galeone è rappresentato dall’interesse nei confronti della forma musicale, organizzata a partire da immagini sonore che si articolano in strutture (o gesti compositivi) ricorrenti all’interno dello stesso lavoro, come avviene, ad esempio nel ciclo dei “Canti”, una serie di cinque brani ognuno dei quali è basato su una lingua differente. In un periodo storico in cui la musica è, sempre più, oggetto di consumo, il percorso di Paride Galeone lo ha portato a riflettere sulla funzione della comunicazione dei linguaggi artistici, mantenendo vivo l’interesse nei confronti della complessità propria di ogni forma d’arte.»(…)


Diventa sponsor

Opere

Doubling A T - 2015



 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 35.172.233.2 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy