autore

Forlivesi Carlo


Note biografiche

Ha iniziato a studiare pianoforte a sei anni ed è entrato al Conservatorio G. B. Martini di Bologna come il più giovane studente di composizione vincendo il premio assegnato dallo stesso Conservatorio. Si è specializzato al Conservatorio di Bologna, al Verdi di Milano, all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. È stato premiato dalla Commissione artistica del Conservatorio di Milano come il migliore diplomato in composizione nel suo corso ricevendo, inoltre, una borsa di studio al Centre Acanthes di Parigi. Selezionato per i corsi annuali dell’IRCAM di Parigi di composizione e computer music, ha completato la sua formazione in musica elettronica. Si è perfezionato con Alessandro Solbiati e Ivan Vandor, ha seguito corsi con Ferneyhough, Grisey, Harvey, Manoury, Risset, Stroppa, Yuasa, masterclass tenuti da Berio, Boulez, Dutilleux, Ligeti and Xenakis. Oltre alla musica contemporanea, ha sempre avuto un interesse particolare per la music antica, studiandola per diversi anni a Bologna, Milano, Urbino e Barcelona, e seguendo i corsi di Jordi Savali, Adriano Cavicchi e Guido Morini.
Ha raggiunto fama internazionale affermandosi in importanti concorsi di composizione come Hamburger Klangwerktage Award, 2006; Kyoto Rohm Music Foundation Award, 2004 and 2008; 1st Huub Kerstang Prize for Choral Music in Gaudeamus Music Week, Amsterdam 2003; Yamaha Music Foundation Award, Tokyo 2003; Residences Virtuelles Competition, Montreal 2003; DKTV Saxonia Prize, Leipzig 2002; Italian Young Artists Association Award, 1999 and 2000) così come in eventi come Hultgren Cello Solo Biennial, USA 2005; Poznan Art Centre Composition Competition, Poland 2005; Gaudeamus Music Week, Amsterdam 2002, 2003, 2004; Takemitsu Award, Tokyo 2000.
Nel 2001 è stato artista in residence presso il Akiyoshidai International Art Village in Giappone, dove ha realizzato uno spettacolo di danza multimediale per la televisione giapponese. Nel 2004 è stato selezionato all’International Forum of Young Composers organizzato dall’Ensemble Aleph.
La sua musica è stata eseguita a Tokyo Opera City; Amsterdam: Theatre Beurs van Berlage, Yakult Hall, Gaudeamus Music Week; Opéra National de Lyon; Finnish National Theatre; Puccini Hall, GRAME, Milan; Lubljana Festival; Europe Culture 2000; Dresden Festspielhaus; GMEM Marseilles, Berlin, Hamburg, Salzburg, Paris, Avignon, Montreal, Atlanta, Chicago; mentre la sua musica elettronica è stata programmata all’IRCAM, Los Angeles Sonic Odyssey, New York Vox Novus, Northwestern University Chicago, Art Centre Poznan, Shanghai Washizokei Expo, ecc..
Le sue musiche sono state eseguite da eminenti personalità. Tra i coreografi che hanno danzato la sua musica ci sono Noh dancer Atsuko Nagamune alla Akiyoshidai Concert Hall; Butoh dancer Aki Susuki al Time of Music (Finlandia) e al Finnish National Theatre; Nihon-Buyo Sayuri Unou all’Emilia-Romagna Festival; Elektronishce Nacht (Stuttgart); Northern Cultural Forum (Sapporo, Japan); Marjori Ward Marshall Dance Center, Chicago; Jiuta-mai dancer Yuho Furusawa all’Istituto Itliano di Cultura di Tokyo (Agnelli Hall) e Kyoto. Tra i direttori d’orchestra Peter Hirsch, Yoichi Sugiyama, Tito Ceccherini, René Nieuwint, Nacho de Paz; tra gli ensemble e le orchestre Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, Holland Symfonia, Ensemble Moderne IEMA, Mdi Ensemble Milano, Ensemble Aleph, Castiglioni Ensemble, Koor Nieuwe Musiek, Ensemble Vocale Laboratorio Ottantasette; infine, tra i solisti, i chitarristi Norio Sato, Rody van Gemert, Marten Falk, i violoncellisti Benjamin Carat, Craig Hultgren, i pianisti Amy Dissanayake, Satoshi Inagaki, Jean-Marie Cottet, i cantanti Anna-Maria Dur, Bernard Loonen, Yukio Tanaka – maestro di biwa, Yousukw Irie - suonatore di shakuhachi, Eva Alkula suonatrice di koto/kantele.
La sua musica è incisa su VoxNo


Diventa sponsor

Opere

Hamburg Groove V Sx Pf Perc - 2006

Kaya S C 2Perc El - 2000/01

Quattro stagioni S Fisa Vib - 2007/12

Tombeau S Fisa Vib

UB313 V S Pf Vib - 2006


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.235.105.97 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy