autore

Ferrero Lorenzo


Note biografiche

Dopo un iniziale studio da autodidatta ha studiato musica con Massimo Bruni ed Enore Zaffiri approfondendo poi le ricerche nell'ambito della musica elettronica (dal '72 al '74 presso lo studio sperimentale di Bourges e con la Musik Dia Licht Film Galerie di Monaco) e filosofia (estetica) con Gianni Vattimo all’Università di Torino.
Ben presto si dedica alla scrittura per commissioni ed esecuzioni per importanti Festival ed Istituzioni . Il suo catalogo comprende musica da camera ma parte preponderante della sua attività creativa è dedicata al teatro musicale (opere e balletti): a Rimbaud, opera in tre atti, sono seguite Marilyn all’Opera di Roma nel 1980, La figlia del mago, opera per ragazzi, Mare Nostro, opera buffa, Night alla Bayerische Staatsoper di Monaco, Salvatore Giuliano all’Opera di Roma nel 1986, Charlotte Corday, opera in tre atti, all’Opera di Roma nel 1989 e Le Bleu-blanc-rouge et le Noir, opera per marionette, su testo di Anthony Burgess, al Festival d’Automne di Parigi nel 1989, e Nascita di Orfeo, azione teatrale in un atto, su commissione dell’Arena di Verona, 1996. L’ultima opera, La conquista, sulla tragica fine della civiltà Azteca, è andata in scena al Teatro Nazionale di Praga nel 2005.
Le sue opere vengono continuamente riprese dai principali teatri in Italia, Germania, Francia, Finlandia e Stati Uniti, fra cui il Teatro alla Scala, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Comunale di Firenze, Staatstheater Kassel, Bayerische Staatsoper, Teatro Nazionale di Helsinki, Palm Beach Opera, ecc.
Ha collaborato con Carmelo Bene per musiche di scena e per la Biennale Teatro. Ha scritto anche numerose composizioni per orchestra, per pianoforte e per formazioni cameristiche. Fra le opere strumentali si ricordano: Concerto per piano e orchestra, Concerto per violino, violoncello, pianoforte e orchestra,Canzoni d'amore per voce e 9 strumenti, Tempi di quartetto per quartetto d'archi,Parodia per 14 strumenti, La Nueva España, sei poemi sinfonici per orchestra.
Nel 1993 ha scritto insieme ad altri sei compositori il Requiem per le vittime della mafia, eseguito nella Cattedrale di Palermo e trasmesso da Rai Tre.
Nel 1994 ha completato la strumentazione della terza versione dell’opera di Giacomo Puccini La Rondine, in prima assoluta al Teatro Regio di Torino.
Nel 1997 ha scritto le musiche per la cerimonia inaugurale dei Mondiali di Sci di Sestrières.
Si è dedicato anche all’organizzazione musicale ricoprendo la carica di direttore artistico del Festival Pucciniano di Torre del Lago, dell'Unione Musicale di Torino, e dell'Arena di Verona.
Nel 1999 è stato direttore di Musica 2000, salone della musica di Torino, dal 1999 al 2003 co-fondatore e coordinatore artistico della Festa della Musica di Milano, dal 2003 direttore generale e poi direttore artistico della sezione sinfonica del Ravello Festival.
Nel 2007 è stato nominato consigliere d’amministrazione della SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori.
Ha pubblicato Manuale di scrittura musicale per EDT (Torino, 2007).
Titolare di cattedra, attualmente è docente presso il Conservatorio di Musica di Milano.

 


Altre note

--Partendo da un sistema derivato dai suoni armonici (il cui timbro etereo ed evanescente) ha applicato nella sua musica i risultati di una ricerca di psicoacustica e di psicologia della percezione distaccandosi, a partire dall''80 dal linguaggio dell'avanguardia per aprirsi ad una maggiore semplicità e spontaneità di scrittura in cui sottolinea il valore dell'elemento ritmico e rivalutando la "comunicabilità" della musica popolare. Da ciò una scrittura ricca di moduli tradizionali operistici affiancati al pop, al rock, alla musica "colta" contemporanea che risulti accessibile al grosso pubblico.
A mio parere è di particolare interesse, perchè particolarmente riferibile alle molteplici personalità assunte dal saxofono, quanto da lui scritto per Cresti, Verso il 2000, Il Grandevetro, Pisa, 1990: «[...]in realtà oggi esiste un altro linguaggio musicale (jazz, rock, ecc.) che grazie anche all'incapacità della musica colta negli ultimi trent'anni di offrire alternative è diventato di fatto il linguaggio universale».


Diventa sponsor

Opere


Arioso (I stesura) O.+ Cl/Sx L.el - 1977

Arioso (II stesura) O.+ T - 1981

Balletto O.+ A - 1981

Charlotte Corday O.+ A T/B - 1989

Country life S Pf - 2015

Ellipse en septuor Cl A Fg Trbn Perc Va Cbs - 1980

Marilyn Soli Coro Banda(O.f) & O.+ Sx - 1980

Marilyn suite Sop Ten & O.+ S/A - 1981

My rock BB+ A T B - 1985

Ombres Ens+ A El - 1983

Palm Beach Overture O.+ S - 1995


Salvatore Giuliano Soli Coro & O.+ A B - 1985



 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.236.96.157 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy