autore

Evangelisti Franco

  1. Nato il 21/01/1926 a Roma
  2. Morto il 28/01/1980 a Roma

Note biografiche

Fra i maggiori rappresentanti dell'avanguardia sperimentale italiana ed europea, abbandona gli studi di ingegneria per dedicarsi alla composizionei, dal 1948, con Daniele Paris a Roma e successivamente Harald Genzmer alla Musikhochschule di Friburgo, dove frequenta i corsi di perfezionamento di composizione. Dal 1952 al 1960 frequenta i Ferienkurse per la Nuova Musica a Darmstadt, dove incontra Wemer Meyer-Eppler dell'Università di Bonn e inizia a interessarsi alla musica elettronica.
Nel 1956, su invito di Herbert Eimert, si trasferisce allo studio elettronico della Westdeutsche Rundfunk di Colonia. Nel 1957, Hermann Scherchen lo invita a lavorare nello Studio di Elettroacustica Sperimentale dell'UNESCO a Gravesano, dove si interessa di biofisica e studia la possibilità di tradurre direttamente in onde sonore gli impulsi cerebrali. Nel 1958 partecipa insieme con Karlheinz Stockhausen e Luigi Nono all'inaugurazione e al Festival dello Studio Sperimentale della Radio polacca di Varsavia dove, nel 1959, viene invitato a tenere alcuni seminari sulla musica elettronica. Nello stesso anno è tra i promotori della Settimana Internazionale di Nuova Musica a Palermo e, nel 1960, insieme con altri musicisti italiani, fonda l'Associazione Nuova Consonanza e successivamente l'omonimo Gruppo di Improvvisazione.
Dal 1962 sospende l'attività compositiva per dedicarsi alla ricerca e agli studi teorici, unica eccezione la composizione di Campi integrati n. 2, composta per L'UNICEF nel 1979 in occasione dell'Anno del Bambino.
Su invito del senato di Berlino, si trasferisce nella città tedesca per due anni (1966-'68), ospite del Deutsch Akademischer Austauschdienst e della Ford Foundation.
Dal 1969 al 1972, tornato a Roma, è docente del corso sperimentale di Composizione elettronica presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Viene successivamente incaricato del corso di Musica elettronica al Conservatorio Alfredo Casella de L'Aquila e nel 1974 è nominato docente di Musica elettronica presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, incarico che manterrà fino alla morte.
Alla fine del 1979, dopo quasi vent'anni di lavoro, completa il libro Dal silenzio a un nuovo mondo sonoro. Durante tutti quegli anni continua a dare concerti con il Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, in Italia e all'estero, e a tenere conferenze e seminari sulla 'nuova musica'..


Diventa sponsor

Opere

Die Schachtel O.c+ Sx NM - 1963


 
Il primo concorso del Saxofono Classico
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 3.215.79.68 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.