autore

Clementi Federica


Note biografiche

  Laureata in archeologia (a studiato presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici Giorgio Gullini UniTo, e presso Università di Roma Tor Vergata - Facoltà di Lettere e Filosofia) e musicologia (ha studiato presso Conservatorio di Santa Cecilia).

   «Ho una formazione umanistica: dopo il liceo, mi sono laureata in Archeologia Classica. Ho studiato anche in Conservatorio sin da bambina, imparando a suonare il violino prima, poi la batteria. Mio padre è un musicista, un jazzista in particolare, ed è anche grazie a lui se ho imparato da subito lo studio degli strumenti. Intorno ai 16 anni studiavo Composizione in Conservatorio e così ho iniziato a suonare anche il pianoforte. Negli ultimi tre anni mi sono avvicinata al violoncello.

  L’aspetto della musica che mi piace di più è la scrittura. Ho realizzato diversi componimenti soprattutto per il teatro. Quando infatti negli anni ’90 il teatro di Tor Bella Monaca, adesso famosissimo, veniva concesso con facilità in gestione alle persone del quartiere, riuscivo a frequentarne tantissimo la stagione teatrale e concertisitca, cosa che da subito ha stimolato la mia creatività.

  Ho cominciato a scrivere musica per spettacoli con il mio amico Eugenio Murrali: insieme abbiamo fondato un gruppo teatrale e realizzato uno spettacolo. Di lì sono arrivate alcune altre importanti collaborazioni: con Dacia Maraini ad esempio ho partecipato alla scrittura musicale per alcuni dei suoi spettacoli di teatro civile, come “Per proteggerti meglio, figlia mia” andato in scena prevalentemente in luoghi istituzionali, dal tribunale al Palazzo di Giustizia; o ancora “Pazza d’amore” e “Lettera d’amore” interpretato da Piera Degli Esposti.»

  Organizza ed effethtua visite guidate a Roma e nel Lazio ed è fondatrice dell’associazione Septimontium fondata subito dopo essersi laureata con il desiderio di riuscire ad unire la doppia passione per l’archeologia e la musica e si occupa di organizzare visite guidate, spesso con l’intervento di attori che leggono dei passi legati al luogo.

 


Altre note

«..mio padre è un sassofonista, io ho scritto delle cose per sax.»


Diventa sponsor

Opere

Mamma ti ricordi ? S Fisa - 2013


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 35.173.234.169 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy