autore

Chiarizia Luigi


Note biografiche

Clavicembalista, organista e compositore, scrittore e disegnatore. Nato da generazioni di artisti ha iniziato lo studio della musica all’età di sei anni, studiando dapprima con i maestri Rendine, Nenna, Herrera, e Carnini, successivamente con Mencoboni, Suzzani e Pappagallo mantenendo, tuttavia, un pensiero interpretativo musicale personale. Si è diplomato brillantemente in organo e composizione organistica sotto la guida del prof. Pappagallo a Pescara. Dopo la maturità scientifica, ha studiato presso l’Università di Paleografia e Filologia Musicale a Cremona. Si è perfezionato con i maestri: Rousset, Leonhardt, Tagliavini, Van De Pol, Winsemius, Chapelet, Stembridge e Baiano presso: l’Accademia Musicale Chigiana di Siena, come effettivo in clavicembalo vincendo la borsa di studio, il XXXV Corso Internazionale di Musica Antica d’Urbino, Seminario Avanzato su Problemi e Aspetti della Musica del Novecento, Critica e Media e Informatica Musicale e Nuove Tecnologie (musica elettroacustica) organizzati dal C.I.M.E.S. di Bologna.
Diciannovenne ha debuttato suonando per I Solisti Aquilani e, a venticinque anni, si era già esibito in oltre settanta concerti. Ha suonato per: l’Accademia Musicale Chigiana di Siena (Palazzo Chigi Saracini), laSocietà Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” (Auditorium “Nino Carloni”), l’Istituzione Sinfonica Abruzzese (Teatro Marrucino, Teatro Ariston e Teatro S. Filippo), l’Associazione Europea Organisti di Chiesa, i Seminari Musicali Internazionali di Cupello, l’Associazione Organistica Aquilana, Radio Maria, Castelbasso Arte 2006, Telecom, l’Associazione Italart etc etc. Ha collaborato con le orchestre: Coro di voci bianche dell’ARCUM, O.G.A., Orchestra Filologica Arcangelo Corelli, Libera Accademia Ensamble, Insieme Strumentale Serafino Aquilano, Orchestra da Camera Aquilana etc. e con: Acciai, Carnevale, Marian, Losito, Martorana, Meldolesi, Piovano, Pratola, Antonellini, Hanzelewicz, Lucci, Sanchez, Tufano, Neri etc. Ha suonato a: Siena (Palazzo Chigi Saracini), Chieti (Teatro Marrucino), L’Aquila (Auditorium “Nino Carloni” e Teatro S. Filippo), Roma (Chiesa del Gesù), Giulianova (Te) (Teatro Ariston), Loreto Aprutino (Pe) (Teatro “Luigi De Deo”), Castel di Sangro (Aq) (Teatro Tosti), Piacenza, Vasto (Vespri d’organo), Lodi, Teramo, Cremona etc. Ha inaugurato l’organo Formentelli a Camerino (Mc) ed il Neri del Monastero di S. Amico a L’Aquila. Ha registrato per: Coop for Music (Bo), a seguito della vincita di un concorso di composizione, e Blu Line. Già organista titolare in S. Agata a Cremona è autore di: un’Antologia di Composizioni Musicali (One Group), un volume di Aforismi (One Group) e diverse trascrizioni (Turris di Cremona).
Ha vinto il III premio dell'Undicesimo Concorso Nazionale di Composizione “Rosolino Toscano” bandito a Pescara.
È impegnato prevalentemente nell’attività concertistica e didattica; si occupa, inoltre, della ricerca musicologica e della composizione. Ha scritto articoli di musica classica su: Diapason e Cronache Castellane. Ha messo a disposizione le proprie competenze per la stesura della legge regionale n.75, per la tutela degli organi storici, che tutela gli organi storici d’Abruzzo. Ha vinto il concorso per titoli ed esami d’accesso alla S.S.I.S. di Musica e Spettacolo presso l’Università “Cà Foscari” di Venezia ed è direttore artistico dell’Associazione “Marco Dall’Aquila”.


Diventa sponsor

Opere

 
Secondo concorso del Saxofono Classico
Il primo concorso del Saxofono Classico
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 44.210.77.106 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.