autore

Cella Carmine Emanuele


Note biografiche

   Compositore e ricercatore nei rapporti tra la matematica e la musica, ha studiato presso il Conservatorio di Musica G. Rossini di Pesaro ottenendo la laurea in pianoforte, computer music e in composizione, ma ha anche studiato filosofia e matematica. Ha inoltre ottenuto un dottorato in logica matematica presso l’Università di Bologna lavorando sulle rappresentazioni simboliche della musica.

   Ha lavorato come pianista per importanti istituzioni liriche come Rossini Opera Festival, Wexford Festival Opera, Teatro Comunale di Bologna, ecc. suonando con famosi cantanti come Luciano Pavarotti e Mariella Devia. Si esibisce anche come pianista jazz, sia in solo che in diversi gruppi (duo e trio).

   Come compositore è autore prevalentemente di musica per orchestra e musica elettronica, ha vinto numerosi premi [1] fino a quando nel 2022 è stato destinatario del prestigioso premio musicale di composizione Traiettorie, con la seguente motivazione: “per le sue ricerche nel campo dell'Intelligenza Artificiale applicata alla creazione musicale, della realtà aumentata, della definizione di modelli matematici per la rappresentazione del suono attraverso tecniche di deep learning e metodi di machine learning per l'orchestrazione assistita da computer.”

   Nel 2006 ha creato una propria società, CryptoSound, dedicata alla ricerca audio e sviluppo, dal 2007 ha iniziato una collaborazione con l'Ircam di Parigi, dove è stato per molti anni ricercatore e compositore.  e nel 2009 ha co-fondato una società denominata 31tone, con Bogaards Niels, dedicata alla ricerca e sviluppo professionale per le piattaforme iPhone/iPad. Dal 2007 al 2009 ha avuto un posto di lavoro come ricercatore presso l'IRCAM di Parigi nel team di lavoro di analisi/sintesi su indicizzazione audio ed attualmente è compositore in residenza presso le istituzioni scolastiche.

   Insegna armonia, composizione musicale, computer music e logica matematica in vari istituti, università e conservatori. Ha insegnato computer music nei conservatori "S. Cecilia" di Roma e "A. Pedrollo" di Vicenza. Nel 2013-2014 è compositore in residenza della Casa de Velazquez come membro dell’Accademia di Francia a Madrid. Nel 2015-2016 è stato ricercatore in matematica applicata presso l'École Normale Supérieure de Paris, dove ha lavorato sulla creatività computazionale. Nel 2016 è stato in residenza presso l'Accademia Americana di Roma, dove ha lavorato alla sua prima opera rappresentata in anteprima nel giugno 2017 alla Kyiv National Opera. Da gennaio 2019, è professore di musica e tecnologia presso l'Università della California a Berkeley, dove è anche ricercatore principale presso il Center for New Music and Audio Technology (CNMAT). Dal 2020 è anche docente di musica elettronica presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro.



[1] Tra questi: 1° premio al Concorso di composizione G. Rossini (1998), nel 2008 ha ricevuto il prestigioso premio Petrassi per la composizione dal Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, nel 2009 è stato selezionato dall'orchestra SWR di Stoccarda, 1° premio al concorso Egidio Carella (2010), 2° premio al concorso di composizione Icoms (2010), mentre nel 2011 è stato finalista all’Isang Yun music prize in Sud Corea. Nel 2016 ha vinto il premio Una Vita Nella Musica Giovani al Teatro La Fenice di Venezia.


Diventa sponsor

Opere

Improvviso statico I A L.el - 2012

Improvviso statico II T L.el - 2014

Improvviso statico III B L.el - 2020


 
Secondo concorso del Saxofono Classico
Il primo concorso del Saxofono Classico
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 44.197.198.214 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.