didatta

Bettazzi Massimo (Max)


Note biografiche

Inizia a suonare il saxofono nel 1971 con un gruppo di amici appassionati di musica. Nel 1973 il grande incontro con Baldo Maestri, docente di saxofono presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, che lo accoglie nella sua classe. Nel 1980 consegue il diploma in Saxofono col massimo dei voti. Successivamente si diploma anche in Musica Jazz.

La carriera musicale ha inizio sin dagli anni settanta con la Modern Big Band, orchestra diretta da Gerardo Iacoucci col quale collaborerà fino al 1992. Svolge intensa attività artistica in tutti i campi musicali, dal Jazz alla musica contemporanea, dall’orchestra sinfonica all’orchestra di ritmi moderni della RAI e Mediaset.

Esperto del linguaggio musicale moderno e jazzistico e di formazioni orchestrali dal piccolo gruppo alla Big Band, suona il Sax soprano, alto, tenore, l’Ewi, il clarinetto e il flauto e si occupa di arrangiamento e tiene corsi di specializzazione e seminari.

Dal 1986 è titolare della cattedra di saxofono presso il Conservatorio di musica Licinio Refice di Frosinone, dove è succeduto al suo maestro Baldo Maestri. Nello stesso Istituto è docente di ‘Tecnica strumentale e improvvisazione’ nel Dipartimento di musica jazz per la sezione ance e strumenti affini. Svolge inoltre attività didattica nei corsi superiori di saxofono per la specializzazione in ‘Musica moderna e per lo spettacolo’, non trascurando altri percorsi formativi offerti all’interno del Conservatorio.


Diventa sponsor
 
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 34.236.191.104 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.