autore

Belardinelli Daniele


Note biografiche

Si è diplomato in pianoforte, strumentazione per banda, composizione e direzione d'orchestra presso il Conservatorio G. Rossini di Pesaro.
Dopo gli studi, tra le varie attività, scrive composizioni eseguite in diverse rassegne di Musica Contemporanea ed esegue concerti al pianoforte vincendo premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali (1° posto a Stresa nel 1992, 3° posto a Roma, ecc.).
Negli anni 1998-99 è chiamato dal Prof. Agostino Ziino a dirigere il coro universitario di Tor Vergata. Dopo essersi messo in luce come assistente musicale del M° Stefan Anton Reck nell’opera “Eleonora” del M° Roberto De Simone per l’inaugurazione della stagione nel 1999 del Teatro San Carlo, riceve dallo stesso teatro l’incarico aiuto maestro del coro Dal 96 al 98 è maestro di sala al festival di Macerata Opera, successivamente lavora presso lo stesso festival come assistente musicale del M. Donato Renzetti in “Pensaci Giacomino” del M° Giorgio Battistelli. Con il M° Giuseppe Sinopoli collabora come maestro di sala nella nona sinfonia di Beethoven alla manifestazione musicale d'apertura del Giubileo a Roma. In occasione del Festival di Pasqua del 2000 a Lucerna viene invitato dalla Gustav Mahler Jugendorchester come pianista e assistente musicale del M° Stefan Anton Reck. Viene di nuovo invitato per tournée estiva a Bolzano, Aix en Provence, Parigi, Londra, Berlino, dove ha modo di partecipare alla concertazione di Pierre Boulez e Seji Ozawa. Successivamente è alla Filarmonia di Berlino con Claudio Abbado e i Berliner Filarmoniker come assistente musicale per il concerto di Capodanno 2001.
Tappa determinante per la sua formazione artistica è l’incontro con il M° Stefan Anton Reck di cui è assistente musicale presso l’orchestra Regionale del Lazio dal 96 al 99. Lo seguirà poi in tutte le sue produzioni (Seconda, Quinta, Sesta, Settima sinfonia e i Kindetotenlieder di G.Mahler, Erwartung, Moses und Aron e A survivor of Warsaw, Der Freischütz, La Voix Humaine, Les Contes d'Hoffmann, Il Ring, Lulu, Salome, Aida, Norma………), nelle quali avrà spesso occasione di preparare coro, orchestra e cantanti.
Alla fine del 2000 viene nominato dal Teatro Massimo di Palermo assistente musicale del direttore stabile Stefan Anton Reck. Debutta come direttore nel 1999 al Teatro Filarmonico di Verona con il balletto "Dylan Dog" di Marco Tutino il quale lo scrittura ancora nel 2000 per dirigere tre concerti nella rassegna di nuova musica. Ritorna a Verona nel 2003 dove inaugura la stagione lirica del Teatro Filarmonico con "Le Donne Curiose" di Wolf-Ferrari. (Opera ripresa dalla Rai). Al Teatro Massimo dirige nel 2003 due repliche di "Jeanne D'Arc au Bûcher" di Honegger, opera che ha inaugura la stagione Lirica con la regia di Daniele Abbado, ritorna nel 2007 per lo spettacolo Piccolo Mozart, spettacolo prodotto dal Teatro Massimo con tutte le mastranze del teatro, lo spettacolo ottiene un successo tale che viene ripreso lo stesso anno. Dirige nel 2001 l'Orchestra Filarmonica Marchigiana ritorna nel 2006 con una serie di concerti inaugurando un teatro del 700, tenendo un concerto con musiche di Mozart al Teatro Pergolesi di Iesi e partecipando con la stessa orchestra al programma di RAI International ”Le marche nel Mondo”. Dirige più volte l’Orchestra di Roma e del lazio, da ricordare “Il Concerto dell’albatros” di Gedini con la partecipazione di Arnoldo Foa e la prima tournèe dell’orchestra in Ungheria nel 2002. Recentemente ha diretto l’Orchestra Bruno Maderna per l’inaugurazione della stagione sinfonica al “Teatro Masini” di Faenza, l'Orchestra Benedetto Marcello e l'Orchestra Lirica e Sinfonica di Nancy . Nel 2003 Daniele Belardinelli e stato invitato a dirigere un concerto sinfonico al Teatro Verdi di Trieste ritorna lo stesso anno per le opere "Pigmalione" di Donizetti e "La Canterina" di Haydn. Apre la stagione di Macerata Opera con "El Cimarron" di W.Henze, (l'opera riceve il premio Abbiati e viene trasmessa da radio 3), successivamente dirige la stessa opera presso il Teatro La Cavallerizza di Reggio Emilia e al Ravello Festival. Nel 2004 dirige l’opera "Princessin Brambilla" di Walter Braunfels al Wexford Opera Festival alla guida dell’Orchestra Filarmonica di Kracovia. (Opera in CD distribuito dalla Naxsos). Nello stesso anno viene invitato dalla Japan Opera Foundation per "Il Campiello" di Wolf-Ferrari con Tokyo City Philharmonic Orchestra al New National Theatre di Tokyo. Ritorna a Tokyo nel 2006 con "La Traviata" alla guida della Tokyo Philharmonic Orchestra al Bunkamura Orchardhall. Nel 2005 dirige "Il viaggio a Reims" al Rossini Opera Festival con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Nel 2006 è di nuovo alla guida dell’Orchestra Rossini per un concerto lirico con musiche di Rossini e Mozart. Nel 2007 ha diretto Rigoletto al Teatro Wileki di Varsavia ottenendo un grande successo personale. Ritorna nel 2008 per due riprese di "Rigoletto". Successivamente dirige "Le due Dirindine" all'auditorium comunale di Matera, poi "La cambiale di matrimonio" al festival del Mediterraneo.
Insegna direzione d'Orchestra al conservatorio "Duni" di Matera.


Diventa sponsor

Opere

Tris S A B


 
Diventa sponsor
 

Riparatore di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un ripratatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 18.234.255.5 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Saxit - Associazione Culturale

Via G. Marconi 51/c - 73020 Cavallino
Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy