autore

Allegro Michele


Note biografiche

   Pianista-compositore, classe 1990, consegue il Diploma Vecchio Ordinamento in Pianoforte con il massimo dei voti presso il Conservatorio “A. Toscanini” nella classe di Mariangela Longo, prosegue e perfeziona lo studio del pianoforte presso il Conservatorio "A. Boito" di Parma, dove consegue con il massimo dei voti e la LODE, la Laurea Specialistica di II livello in Pianoforte, sotto la guida di Roberto Cappello e Gianpaolo Nuti, eseguendo il 2° Concerto per Pianoforte e Orchestra di S. Rachmaninoff. Nel 2016 consegue la Laurea Specialistica di II livello in Musica da Camera con il massimo dei voti, sotto la guida di Pierpaolo Maurizzi, presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma. Parallelamente all’attività solistica e cameristica approfondisce e perfeziona lo studio della composizione con Luigi Abbate e dell’accompagnamento pianistico per il repertorio operistico con Carmen Santoro sempre presso il Conservatorio di Parma. Ha partecipato a masterclass e corsi di perfezionamento tenuti da docenti di fama internazionale[1].

   Come interprete si è distinto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali, classificandosi sempre ai primi posti e nel 2020 la sua composizione pianistica “Pagine d’isolamento” viene premiata al Concorso Internazionale di composizione pianistica “Musica nel silenzio”, brano pubblicato da Edizioni Curci, ed eseguita all’interno del Festival “Armonie della sera” presso la Palazzina Liberty di Milano.

   Come solista ed in varie formazioni cameristiche si è esibito per associazioni, festival e teatri di livello nazionale ed internazionale[2]. Ha eseguito svariate sue composizioni pianistiche e cameristiche per festival e rassegne concertistiche di musica contemporanea. Il suo debutto come solista in orchestra è avvenuto eseguendo il Concerto per Pianoforte e Orchestra n 3 op. 37 di L. van Beethoven con l’Orchestra Mediterranea presso il Teatro Antico di Segesta all’interno del festival “Le Dionisiache”.

  Ha collaborato con artisti, compositori, gruppi cameristici e direttori di livello internazionale [3]. Con tali formazioni ha approfondito e perfezionato il repertorio moderno e contemporaneo riservando particolare attenzione a compositori come Bela Bartòk, del quale ha eseguito la “Sonata per due pianoforti e percussioni”, e lo statunitense Steve Reich di quale ha eseguito “Sextet, Proverb e Tehillim, in occasione del Festival Internazionale “Happy Birthday Mr Reich”, per l’ottantesimo compleanno del compositore statunitense.

   Come compositore nel 2015 viene incaricato di trascrivere per Arpa e Pianoforte il “Concerto per Arpa e Orchestra d’Archi” del compositore Gerorg Christoph Wagenseil, trascrizione che attualmente viene usata nei Conservatori Statali. Nel 2022 pubblica il suo primo album di composizioni pianistiche intitolato “Reminiscenze”.

   Svolge un’intensa attività di Maestro Collaboratore per cantanti e strumentisti, è stato nominato per quattro anni accompagnatore nelle classi di strumento e canto lirico del Conservatorio di “A. Boito” di Parma, ha ricoperto il ruolo di Maestro Collaboratore nelle Masterclass tenute dal regista teatrale Fabio Sparvoli sulle opere di tradizione. Risultato vincitore di concorso come Maestro Collaboratore per le classi di strumento presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, è stato l’accompagnatore ufficiale di concorsi nazionali ed internazionali, e di Masterclass tenute da docenti-concertisti di fama internazionale. È docente di Pianoforte presso l’I.C.“Rita Levi Montalcini” di Partanna e Maestro Collaboratore presso il Conservatorio “A. Toscanini” di Ribera. 



[1] come Lya De Barberiis, Libor Novacek, Roberto Cappello, Daniel Rivera, Manuel Ortiz, Benedetto Lupo, Andrea Lucchesini, Staffan Shaja, Kolja Lessing, Fabrizio Ottaviucci, Rasa Biveiniene, Filippo Faes, Yves Savary e Alberto Miodini, e Violetta Egorova.

[2] Teatro“L. Pavarotti”di Modena, Rassegna Concertistica “ANTICONTEMPORANEO” presso il “Teatro Romano di Fiesole”, “Parole d’ascoltare” presso l’Auditorium del Carmine di Parma, “Ritratti Music Festival” presso Monopoli e “ Teatro dei trulli” di Alberobello, “Ora della musica” di Reggio Emilia, “Bologna Festival”, “Fondazione Emilio Vedova” di Venezia, "Amici della Musica di Termini Imerese", "Unesco","Lions","Rotary","ArsNova","Accademia Cantori Nuovi", "Associazione Musicale F. Chopin di Agrigento ", “Festival dei Concerti Dino Ciani” di Milano, “Conservatorio L. Marenzio” di Brescia, Ars di Palermo, Prefettura di Agrigento, "Fai" di Agrigento, Museo Archeologico di Agrigento, Conservatorio “A. Boito di Parma”, “AMA Calabria”, “Amici della Musica di Gela”, “Circolo di Cultura di Sciacca”, “Amici della Musica di Caltanissetta”, Associazione “Puccini” di Giarre.

[3] tra cui “Next Time Ensamble”, “L’Homme Armè”, “Tempo Reale”, Danilo Grassi, “OMC” (Orchestra musica contemporanea), Cristina Zavalloni, Luca Mosca, “Huber Brecht Ensemble” con quest’ultimi ha registrato presso l’auditorium “Filippo Neri” all’interno del “Bologna Festival” “American songs”, concerto mandato in onda nella trasmissione radiofonica RADIO TRE SUITE.


Diventa sponsor

Opere

Across the line Ob Cl A Cl.bs Fg - 2022

City loop Q - 2022

Mechanical sample S Pf - 2021


 
Secondo concorso del Saxofono Classico
Il primo concorso del Saxofono Classico
Diventa sponsor
 

Riparatori di zona

Nella tua zona non abbiamo trovato un riparatore. Per segnalare un riparatore premi qui

Rilevamento: 44.192.52.167 - dal tuo indirizzo internet - Utilizza posizione esatta

Per informazioni e contatti

Cell: +39 328 32 97 563
Email: info@ilsaxofonoitaliano.it

Informativa Privacy - Cookie Policy

 
Nella presente Enciclopedia, realizzata non a scopo di lucro, l'impianto iconografico é stato arricchito con alcune immagini per le quali l'autore non è riuscito a risalire agli eventuali aventi diritto. Pertanto, ove la pubblicazione a scopo culturale di dette immagini risulti violare i diritti di terze parti, ci rendiamo disponibili alla loro immediata rimozione dal sito.